Acquaviva a Roma modello vincente di Turismo Lento

Shares

Acquaviva come modello positivo di ” Turismo Lento “.

Se n’è parlato oggi a Roma, a Palazzo delle Esposizioni, nell’ambito della manifestazione “All the routes lead to Rome”, organizzata dal Ministero dei Beni culturali.

Il “caso Acquaviva” è stato proposto dall’assessorato al Turismo della Regione Puglia e Pugliapromozione, rappresentati al convegno da Aldo Patruno e Rocky Malatesta. 

Acquaviva come modello positivo di " Turismo Lento "

Acquaviva come modello positivo di ” Turismo Lento “

Il Sindaco Davide Carlucci ha parlato delle esperienze avviate in questi anni ad Acquaviva, dagli itinerari dei “Pozzi parlanti” alla creazione dell’aggregazione “Cuore della Puglia”, che mette insieme i Comuni produttore di tipicità dell’entroterra barese, dalle visite organizzate dall’Infopoint turistico a cantine e masserie alle “camminate tra gli Ulivi”, in rete con l’associazione delle “Città dell’Olio”.

E poi tutti gli eventi organizzati nell’ambito dei Borghi autentici d’Italia, che puntano alla valorizzazione del Centro storico, reso attrattivo dalla ristrutturazione e pedonalizzazione di piazza San Paolo e don Albertario e soprattutto di piazza dei Martiri.

E qui, intorno all’opera d’arte dedicata all’albero della Libertà, è stato impiantato, grazie a un progetto sperimentale di Pugliapromozione, il nuovo wi-fi che – si è appreso ieri nel corso del convegno – è quello che sta registrando le migliori performance della regione: in cinque mesi le connessioni effettuate sono state 24682.

“Stiamo puntando su alcuni temi fortemente caratterizzantiha spiegato Carlucci l’enogastronomia, attraverso l’esaltazione della cipolla rossa; la tradizione bandistica, evidente nella Cassarmonica e nella vivacità musicale locale; e i riti, come quello del Pallone e della Festa della Madonna. Il tutto in una città ricca di chiese e beni culturali come Palazzo De Mari e Cattedrale, con un tema identitario come l’acqua, molto evocativo, e un Osservatorio astronomico unico nel suo genere in Puglia”.

In questo contesto un grande contributo, nella valorizzazione turistica di una città che ha visto più che triplicare le presenze negli ultimi anni, lo stanno dando i giovani creativi.

Come Francesco Ventura e Vincenzo Piragina, autori del video e delle slide che sono state proiettate durante il workshop, o Antonio Giacummo, che ha realizzato il video “Salsa Time Killer”, vincitore del concorso di cortometraggi organizzato da Cuore della Puglia che, proprio in questi giorni, ha lanciato una nuova competizione, mettendo a disposizione 7500 per giovani ricercatori in grado di valorizzare il territorio di Acquaviva e degli altri Comuni limitrofi.

Acquaviva delle Fonti come esempio di promozione del turismo lento

Acquaviva come modello positivo di ” Turismo Lento ” – Il video realizzato da Francesco Ventura e Vincenzo Piragina presentato a Roma per “All routes lead to Rome”.


SALSATIME KILLER di Giacummo Antonio


Potrebbero interessarti anche...

Shares