Acquaviva ha il suo bottegaio magico

Shares

Parliamo di lui, l’instancabile Eustachio Roberto Tritto e i suoi Smile

di Maria Gargano

Ebbene sì, Acquaviva ha un ”bottegaio magico”, un pozzo di idee, un uomo dalle mille risorse, un bottegaio d’altri tempi, un uomo equo e solidale capace di fare della filosofia ”di tutto un po’ ” qualcosa di sorprendente che diventa ”di tutto di più”. E’ lui, Eustachio Roberto Tritto, tecnico Elettronico presso un’azienda nel settore delle telecomunicazioni di Bari, già presidente dell’associazione L’Incontro Onlus, cofondatore del progetto ”Acquaviva delle Fonti Turistica” e ideatore di ”Bi-Ciclo l’arte del riutilizzo”. 12509445_1037926036300795_5214384576058422787_n

Bi-ciclo, un progetto che cresce sempre di più e fa di una passione ecologista, che abbraccia il senso della parola ”dematerializzazione”, qualcosa che somiglia pian piano ad un vero e proprio lavoro. Complementi d’arredo e oggettistica ispirati dall’unico filo conduttore del riutilizzo creativo. <<Nell’ultimo periodo – ammette Trittoil tutto è diventato professionale grazie alla collaborazione di laureandi in architettura e professionisti del design rendendo quello che sembrava destinato a rimanere un sogno, una realtà!>>

Sposano a pieno la filosofia di Bi-Ciclo, il corso appena terminato organizzato da L’Incontro, ”Ora ti aggiusto io” tenuto dallo stesso Roberto, che ha dato modo ai partecipanti di imparare a realizzare piccole riparazioni elettriche, e il ”Laboratorio di cesteria con la carta” di Mery Spilotro, ancora in corso con un sold out d’iscritti che stanno apprendendo l’arte di creare oggetti d’arredo particolari nel genere e stimolanti nella loro realizzazione, utilizzando la carta, uno dei rifiuti maggiormente presente sul nostro pianeta.

1508525_1079541345472597_5274408409521365365_nBi-Ciclo, intanto, esce fuori porta. Il ”portacicche Bi-Ciclo” ha partorito ”Smile il portacic..che ti sorride”, un portacicche portatile realizzato interamente con oggetti da riciclo, resistente ed ermetico che garantisce una capienza di circa 10 mozziconi di sigarette.

<<I portacicche portatili Bi-Ciclo Smile – continua Trittosono stati realizzati per il Paf Agraria, un’associazione dell’università di Bari. Le nostre creazioni sono state utilizzate come gadget da distribuire gratuitamente a tutti i partecipanti alla conferenza organizzata dallo stesso Paf dove si affrontava l’argomento dell’inquinamento dovuto alle cicche di sigarette che ormai nutrono la nostra terra. Questo è stato per noi un ottimo trampolino di lancio per il prodotto, infatti a questo primo ordine ne è subito seguito un’altro sempre in ambito universitario.>>

Maria Gargano

Autrice della pagina facebook ‘’Ermetica..mente’’, una maniera per dar vita alle mie parole, mandarle in giro per il mondo... dalla mia mente a quella di chi legge, un viaggio per il mondo e ritorno. Una pagina in cui vive a pieno il mio amore per l’ermetismo, innato, prepotente, lasciato lì in attesa... finché ho deciso di dare voce alla mia anima… costantemente in lotta contro il tempo che avanza lasciandoci un attimo dopo il presente, tra il passato appena strappatoci e il futuro sempre troppo in anticipo… in continuo deficit di bilancio con ciò che avremmo voluto e soprattutto potuto fare, rispetto a ciò che abbiamo realmente fatto. Una voglia di fermarlo, il tempo, almeno nelle parole, per potercisi rituffare rileggendole. Un turbinio di sensazioni che stanno dietro e dentro ad un linguaggio criptico che non si può spiegare ma solo capire. Con un romanzo nel cassetto e la voglia di concedermi il tempo per scrivere, nella frenetica voragine dettata dal tempo, in una quotidianità fatta di responsabilità, oneri, famiglia, amore e sogni tenuti a mezz'aria. In tutto questo, la passione per il giornalismo telematico si fa spazio, in me, per gioco o condizione e mi mette ogni volta alla prova, come la prima, nella stesura di articoli in cui il linguaggio deve mantenersi chiaro, esplicito e condivisibile, lontano dal mio modo di narrare le emozioni. Forte motivazione è il desiderio di sottolineare la bellezza delle cose, da uno spettacolo teatrale ad una manifestazione cittadina, ad una persona talentuosa, qualsiasi cosa meriti essere ricordata in maniera indelebile.

Potrebbero interessarti anche...

Shares