Approvato il Bilancio Partecipato: adesso i cittadini decidono come spendere i soldi

Shares

Con deliberazione dello scorso 22 maggio, il Comune di Acquaviva ha approvato per la prima volta il Regolamento del Bilancio Partecipato.

Bilancio Partecipato comune di acquaviva delle fonti

Si tratta di uno strumento che permetterà ai cittadini stessi di proporre interventi sul territorio, da realizzarsi con una specifica quota prevista all’interno del bilancio comunale.

Entro il 31 maggio di ogni anno, si legge nel regolamento appena approvato, il Comune indicherà la somma da destinare al Bilancio Partecipato e che dovrà essere impiegata per la realizzazione di interventi e opere pubbliche.

Saranno coinvolte nel processo di partecipazione tutte le persone fisiche residenti nel territorio comunale e che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, le associazioni, le ditte o altre persone giuridiche, oltre agli enti pubblici e privati che abbiano sede legale od operativa nel territorio comunale.

Le aree tematiche entro le quali il provvedimento è destinato ad opere sono quelle dell’Ambiente, Ecologia, Urbanistica, Lavori pubblici, Attività produttive, Cultura e Politiche giovanili, Servizi sociali e Risorse umane.

Bilancio Partecipato comune di acquaviva delle fontiSi tratta, ovviamente, solo di una forma di sperimentazione del processo di partecipazione pubblica in materia di programmazione economico-finanziaria del bilancio del Comunale,  ma è senz’altro uno strumento innovativo di stimolo e di partecipazione dei cittadini alla vita politica ed amministrativa del proprio territorio.

L’attivazione del processo partecipativo, infatti, potrá consentire un coinvolgimento diretto della cittadinanza e il riconoscimento del cittadino quale protagonista consapevole e responsabile delle scelte relative alla sua comunità di appartenenza.

Un nuovo strumento di democrazia partecipata e diretta, quindi, che si intende sperimentare e che affianca Acquaviva ad un numero crescente di enti pubblici locali.

Potrebbero interessarti anche...