Bonus Idrico 2017: ecco cosa fare

Shares

A partire dal 1 Settembre fino al 31 Dicembre 2017, gli utenti che hanno già beneficiato del bonus elettrico possono presentare domanda per l’accesso al Bonus idrico 2017, consistente in un contributo con rimborsi in bolletta, a favore delle famiglie in disagio economico.

Il Bonus sarà accreditato direttamente in bolletta e comunicato per lettera. In caso di utenze idriche condominiali, il beneficiario dovrà richiedere il relativo corrispettivo a sua cura direttamente all’amministratore di condominio. Le agevolazioni per disagio economico e quelle per disagio fisico sono cumulabili qualora allo stesso cliente domestico del servizio elettrico siano state riconosciute più agevolazioni di Bonus elettrico.

Requisiti di accesso alla richiesta del Bonus Idrico 2017
1) Essere cittadino residente nei Comuni della Regione Puglia in cui il S.I.I. è gestito direttamente da A.Q.P. S.p.A.;
2) Essere divenuto utente A.Q.P. fino al giorno prima della scadenza dei termini per fare richiesta di agevolazione;
3) Aver beneficiato del bonus elettrico, per utenza domestica elettrica, nella Regione Puglia, con data inizio dell’agevolazione ricadente nell’anno 2016, nel caso di domande per disagio economico;
4) Aver beneficiato di bonus elettrico, per utenza domestica elettrica, nella Regione Puglia, con almeno un giorno di agevolazione nell’anno 2016 nel caso di domande per disagio fisico;
5) Essere direttamente intestatario di una fornitura idrica AQP, ad uso abitativo domestico di residenza, oppure risiedere in un condominio che è intestatario di un contratto idrico AQP ad uso abitativo domestico;
6) Avere la fornitura idrica attiva al momento della presentazione dell’istanza, ed in regola con i pagamenti nei confronti di AQP, ovvero non morosa per fatture emesse entro il 31 dicembre 2016. Si precisa, inoltre, che possono accedere alla richiesta del Bonus Idrico anche i titolari di una Carta Acquisti attiva.

Ai beneficiari verrà erogato, in relazione con il bonus elettrico di cui si è fruito, un corrispondente Bonus Idrico, stabilito conformemente a quelle che sono le indicazioni generali riguardanti il fabbisogno standard di acqua, come riportato nella seguente tabella:

Per la presentazione della domanda saranno disponibili i seguenti canali:

Non saranno accolte modalità differenti di presentazione delle domande.

Il servizio sarà sempre disponibile 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno

Possono presentare una domanda di bonus idrico tutti i cittadini residenti in Puglia che hanno usufruito di un bonus elettrico, per una fornitura localizzata nella Regione Puglia, nel 2016.

Per poter usufruire dell’agevolazione i cittadini devono essere intestatari, o risiedere in un condominio che è intestatario, di una fornitura domestica di acqua potabile erogata dall’Acquedotto Pugliese e non devono sussistere situazioni di morosità nel pagamento delle fatture.

Per presentare la domanda di bonus idrico occorre avere a disposizione:

  • il codice POD della fornitura elettrica, per la quale ha ottenuto una agevolazione di tariffa elettrica nel 2016;
  • la data di nascita dell’intestatario della fornitura elettrica o, in alternativa, il codice fiscale;
  • il codice cliente ed il numero contratto dell’attuale fornitura idrica AQP

Il bando che regolamenta il Bonus Idrico 2017 Puglia, oltre che sul presente portale, è disponibile ai seguenti indirizzi:
www.aip.gov.it
www.aqp.it

Potrebbero interessarti anche...

Shares