Bagno di folla per il Presepe Vivente di Acquaviva

Shares

Centinaia di persone hanno pazientemente atteso in fila prima di attraversare i vicoli del centro storico e visitare il presepe vivente di Acquaviva, dove decine di figuranti hanno incantato il pubblico, rievocando gli antichi mestieri e la Santa Natività.

Il Presepe vivente di Acquaviva, curato da Maria Antonietta Favia, direttore artistico dell’Associazione Teatrale Fili d’Argento, cui facevano parte gli attori che, con molti cittadini volontari, hanno animato il presepe, e dalla Pro Loco Curtomartino, ha offerto anche punti di degustazione di prodotti enogastronomici tipici del natale, come pettole, vin brulè e dolci della tradizione locale.

Presepe Vivente di Acquaviva

Bagno di folla per il Presepe Vivente di Acquaviva

“Oltre un quintale di pane grigliato al momento è stato servito ai visitatori, condito da un ottimo olio d’oliva della nostra terra”, ci riferisce con grande soddisfazione Giovanni Signorile, Presidente dell’Associazione Teatrale Fili d’Argento.

L’evento, molto caro ai credenti cristiani, giunto quest’anno alla sua quinta edizione, è stato allestito nelle viuzze dell’antico e suggestivo centro storico acquavivese, per l’occasione trasformato in una piccola Betlemme, con gli scenari di un tempo, riprodotti con cura, passione e tanto lavoro.

Centinaia di persone hanno pazientemente atteso in fila prima di attraversare i vicoli del centro storico e visitare il presepe vivente, dove decine di figuranti hanno incantato il pubblico, rievocando gli antichi mestieri e la Santa Natività.

É stato così possibile incontrare il falegname, il bottaio, le lavoratrici della lana, il pescivendolo e tanti altri personaggi, fino a giungere a “Betlemme” per omaggiare il Bambin Gesù.

Un percorso a dir poco suggestivo, in cui i visitatori e curiosi sono stati immersi in un’atmosfera magica, proiettandosi indietro a più di 2000 anni, ripercorrendo il fascino e la devozione di un momento che mescola fede e storia.

Il centro antico di Acquaviva ha dimostrato ancora una volta di essere la scenografia ideale per accogliere il presepe vivente, visitato da un flusso ininterrotto di famiglie e bambini per tutto il pomeriggio e fino a tarda sera.

I figuranti hanno interpretato magistralmente i loro ruoli anche animando delle suggestive e realistiche scenette. Non è mancata la scena con Erode che parla dal castello e l’arrivo dei Re Magi che hanno portato i loro doni al bambinello.

Bagno di folla per la Quinta edizione del Presepe Vivente di Acquaviva

video liveNatale Acquavivese

Un grande e meritato successo di pubblico, insomma, che sicuramente ripaga gli organizzatori e tutti i figuranti degli sforzi fatti per offrire al pubblico un evento unico, in un borgo bellissimo che ben si presta a questo tipo di rappresentazione.

Cogliamo l’occasione per ringraziare l’Associazione Culturale Teatrale “Fili d’Argento” per la dedizione e la professionalità nella cura del Presepe Vivente, in modo particolare Maria Antonietta Favia, meticolosa creatrice della rappresentazionecommentano dalla pagina Facebook della Pro Loco Curto Martino Inoltre si ringrazia l’Amministrazione comunale e il comando di Polizia Locale, la Croce Rossa, lo staff della sicurezza, Pasticceria Dolceria Sapone, Panificio Carlucci, Panificio Giacinto Casucci, i liberi cittadini, in modo particolare Mimmo Campanale per la sua passione, che hanno aperto le loro porte alla manifestazione e a tutti i numerosissimi visitatori che hanno “invaso” le stradine del centro antico. Grazie di cuore a tutti”

Ci associamo ai vostri ringraziamentireplica Maria Antonietta Favia dell’Associazione Fili D’Argento – Grazie a tutti! In particolare ringraziamo il presidente della Pro Loco Domenico Ieva e tutti i suoi collaboratori che si sono prodigati per ottenere simili risultati. 

Potrebbero interessarti anche...

Shares