Bonificati 19 siti contaminati in territorio comunale: 12 da amianto abbandonato

Shares

Proseguono le attività di rimozione e smaltimento dei rifiuti abbandonati nelle discariche abusive disseminate in periferie e nelle strade di campagna.

Bonificati 19 siti in territorio comunale, di cui 12 contaminati da amianto.

A seguito di segnalazioni dei cittadini pervenute presso gli Uffici comunali e del Comando di Polizia Locale sono stati espletati sopralluoghi congiunti, durante i quali è stato accertato l’abbandono incontrollato da parte di ignoti di rifiuti pericolosi costituiti da lastre e spezzoni in cemento amianto (eternit) in molti siti del territorio comunale.

In particolare, sono stati perciò eseguiti interventi di rimozione, bonifica e messa in sicurezza nelle seguenti località: Via Di Sotto, Via Piano, Via Vicinale San Pietro, Via Sante Perrone, Via vecchia Bari, Via Montevella, Via Vicinale Pozzo Mancuso, Strada Comunale Cellamare, Via Vecchia Gioia, Via Trellame, Via San Benedetto e Via Vicinale S. Eustachio. 

Bonificati 19 siti in territorio comunale: 12 di amianto abbandonato

Bonificati 19 siti in territorio comunale: 12 di amianto abbandonato

Le nuove attività di bonifica hanno riguardato nel complesso 19 siti contaminati del territorio comunale, di cui 12 relativi ad amianto abbandonato in vere e proprie discariche abusive, e sono state possibili grazie ad un finanziamento regionale intercettato dall’Amministrazione Comunale durante il precedente mandato Carlucci, con l’Assessore all’Ambiente Domenico Ferrante.

Un altro intervento, questo, volto a contrastare il comportamento incivile di alcuni cittadini che dimenticano la gravità di tali azioni sulla salute umana – commenta l’Assessore all’Ambiente Venturina Caporusso – L’amianto va smaltito attraverso una costosa procedura che coinvolge operatori specializzati nella rimozione, dotati di specifiche autorizzazioni e iscritti all’Albo Nazionale Gestori Ambientali. Le attività di monitoraggio volte ad individuare e ripulire nuove discariche di amianto, a contrastare le attività illecite di abbandono e ad identificare i trasgressori continueranno ad essere svolte”. 

Anche se nel territorio acquavivese non si conoscono situazioni di vera e propria emergenza, il Comune ha comunque fatto della prevenzione una battaglia.

Lo scorso anno, tra canne fumarie, lastre per coperture e pluviali, sono stati rimossi manufatti in cemento amianto per un totale di 5 tonnellate circa in altre 25 discariche abusive disseminate in periferie e nelle strade di campagna acquavivesi.

Le coordinate dei 12 siti contaminati da amianto abbandonato

Le coordinate e l’ubicazione dei 12 siti contaminati da amianto abbandonato

La mappa dei 12 siti contaminati da amianto abbandonato

La mappa dei 12 siti contaminati da amianto abbandonato – fonte immagine Google –

Potrebbero interessarti anche...

Shares