Coronavirus, il Comune di Acquaviva sospende il pagamento della TARI

Shares

Il sindaco Davide Carlucci ha deciso di rinviare l’ultima rata della tassa sui rifiuti a data da destinarsi. 

Considerata l’emergenza Coronavirus e aspettando che il Governo decida cosa fare per alleggerire cittadini e imprese dal carico economico ed emotivo della difficile situazione provocata dall’emergenza sanitaria in corso, il sindaco di Acquaviva Davide Carlucci ha rinviato a data da destinarsi il pagamento della quarta rata della tassa smaltimento rifiuti, la cui scadenza era prevista il prossimo 16 marzo.

sindaco davide carlucci« La quarta rata della Tari 2019 scade il 16 – scrive il sindaco Davide Carlucci – ma il pagamento può essere rinviato. Per ora stop accertamenti ».

La sospensione vale, sicuramente, per il mese di marzo, ma è molto probabile che il pagamento della Tari slitti ancora di qualche mese.

Una prima e concreta risposta alle preoccupazioni di tanti, per venire incontro alle famiglie e alle imprese in questi tempi di allarme, in attesa di capire come si evolverà la situazione.

Potrebbero interessarti anche...