Domenico Lucarelli, intervista al freelance Acquavivese del Giro d’Italia

Shares

Domenico Lucarelli, trentenne acquavivese, vive a Londra da parecchi anni ed è tra i migliori freelance nel ciclismo italiano.

Domenico si è formato in una scuola di montaggio audio video di Cinecittà. Grande appassionato di ciclismo, è stato l’autore di un servizio pensato, prodotto e montato sulla storia di Alessandro Ballan, ultimo campione mondiale italiano di ciclismo, del quale proponiamo un estratto.

Alessandro Ballan – Varese 2008 World Championships

Il servizio ha avuto successo, tanto da approdare sulla piattaforma satellitare di SKY ed essere diffuso in Italia e in Inghilterra.

E’ stato questo il trampolino che gli ha consento di lavorare per BIKE CHANNELL UK, il primo canale televisivo interamente dedicato al mondo del ciclismo, visibile da oltre 17 milioni di famiglie nel Regno Unito.

Domenico ha appena seguito come freelance l’edizione 2017 del Giro d’Italia, lavorando con Selle Italia, sponsor insieme alla Willer Triestina della squadra professionista che partecipava al Giro, curando l’immagine e la comunicazione della squadra per questo evento.

Ogni giorno, Domenico montava un servizio di qualche minuto sulla tappa, come quello pubblicato da Selle Italia e che trovate qui sotto. Noi lo abbiamo intervistato per conoscerlo meglio e farci raccontare della sua ultima esperienza e dei progetti futuri.

 

Ciao Domenico, sappiamo che hai partecipato come freelance all’edizione 2017 del Giro d’Italia, ma come nasce la tua professionalità e l’amore per il ciclismo?

Dopo essermi diplomato al liceo linguistico la voglia di esplorare il mondo mi ha spinto a viaggiare e lasciare la mia terra. Sono stato in Francia, Inghilterra, Malta, ho studiato montaggio audiovisivo a Roma. Da 4 anni vivo a Londra, dove faccio il freelancer.

La passione per il ciclismo me l’ha trasmessa mio padre Vito, lui era un forte ciclista pugliese che ha militato nella ormai storica Fausto Coppi di Acquaviva.

Ho sempre sognato di entrare a far parte di questo mondo, il ciclismo è uno sport unico, diverso, popolare, ed è gratis!

Ci spieghi meglio perchè il ciclismo è uno sport diverso?

Il sacrificio dei ciclisti, la dedizione, la passione, sono una metafora della vita. Diceva il saggio “dopo la salita c’è sempre la discesa”.. vale così anche per la vita.

Quindi il ciclismo come sport è una metafora della vita, ci racconti come sei riuscito a coniugare questa passione con il lavoro?

2 anni fa ho deciso di realizzare un documentario sulla carriera di Alessandro Ballan, ultimo campione del mondo italiano. Il documentario ha avuto un certo successo televisivo su SKY, così mi hanno contattato da BIKE CHANNELL UK, dove ho lavorato nel ruolo di producer per circa un anno, producendo serie tv, speciali, e documentari sul ciclismo.

Ma la voglia di fare il Giro d’Italia grande sogno fin da piccolo mi ha spinto a lasciare la TV e tornare a fare il freelance. E così è stato, ho seguito una squadra di professionisti di ciclismo la WILIER TRIESTINA – SELLE ITALIA, stando con loro per tutto il tempo (3 settimane, 21 tappe) e raccontando attraverso le immagini ciò che in TV non si vede mai, il dietro le quinte, aprendo porte forse prima mai aperte. E’ stata una esperienza unica, mi ritengo fortunato ad averla vissuta, ma il sogno del ciclismo continua e spero anche in futuro di lavorare in questo mondo.

Cosa vorresti dire ai tanti giovani di Acquaviva sulla scorta della tua esperienza?

Ai giovani, specie a quelli del mio paese, io dico semplicemente: “i sogni vanno seguiti, a volte si realizzano.. poi può andar bene o male.. ma l’importante è provarci.”

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Sto seguendo la squadra mtb Wilier Force realizzando 4 mini documentari, se volete seguirli tenete d’occhio questo link su Istagram.

https://www.instagram.com/p/BVkHXi0HLZN/

 

Potrebbero interessarti anche...

Shares