Guardia di Finanza nelle attività commerciali, controlli sugli scontrini fiscali

Shares

Controlli sull’emissione degli scontrini fiscali sono stati eseguiti dalla Guardia di Finanza nella giornata di ieri ad Acquaviva.

I militari delle Fiamme Gialle hanno concentrato le loro attenzioni sulle attività commerciali del centro cittadino, eseguendo verifiche sulla clientela all’uscita dei negozi ed elevando, nel caso di mancata emissione dello scontrino fiscale, il verbale di contestazione da inviare all’Agenzia delle Entrate, organo competente per irrogare la relativa sanzione.

La multa é pari al 100% dell’imposta corrispondente all’importo non documentato, con un minimo da pagare pari ad euro 500,  anche per l’emissione di scontrini o ricevute con prezzo inferiore a quello effettivo.

In caso di reiterata infrazione, é anche prevista la sanzione accessoria della chiusura, che puó essere disposta per le attività sanzionate quattro volte in un quinquennio.

La durata della chiusura viene stabilita dall’agenzia delle entrate e può arrivare anche a due o tre settimane.

Potrebbero interessarti anche...