Il Digitale è di Strada e si ferma ad Acquaviva il 18 Luglio!

Shares

L’iniziativa “on the road” nel SUD d’Italia per accorciare le distanze tra cittadini e nuove tecnologie arriverà il 18 Luglio ad Acquaviva. 

Il Tour “Il digitale è di strada” farà tappa ad Acquaviva delle Fonti sabato 18 Luglio, nell’atrio di Palazzo De Mari, dalle 17,30 alle 21,30, per raccontare come la tecnologia può cambiare i progetti di ognuno di noi.

Il Digitale è di Strada

Il Digitale è di Strada e si ferma ad Acquaviva il 18 Luglio!

Nel corso della full immersion digitale, alla quale parteciperanno gli esperti Monica Gobbato, Piera Di Stefano, Costanza Matteuzzi, Angela Petraglia, Serena Torquati, William Nonnis, Adriana Augenti, Alessia Roberto e Alessandro Ghiani, si parlerà anche della tracciabilità della Cipolla Rossa di Acquaviva attraverso il blockchain.

Ospite in remoto della serata l’acquavivese Domenico Laforenza.

Classe 1952, Laforenza è stato uno dei pionieri dell’avvento di Internet in Italia, all’inizio degli anni Settanta a Pisa, dove approdò appena ventenne da Acquaviva delle Fonti.

Oggi é Associato Emerito del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), dove ha svolto la sua lunga carriera, ricoprendo il doppio prestigioso incarico di direttore dell’Istituto di Informatica e Telematica e presidente dell’Area Ricerca del CNR di Pisa, nonché di responsabile del Registro.it dei nomi a dominio Internet per l’Italia, l’anagrafe dei domini a targa .it.

Dal 1 gennaio 2014 al 31 dicembre 2017 è stato Presidente di ERCIM AISBL (European Research Consortium for Informatics and Mathematics) a cui aderiscono i maggiori centri di ricerca pubblica europei in ICT.

Laforenza sarà virtualmente ad Acquaviva sabato sera 18 Luglio alle 19,30 per anticiparci i temi della sua prossima lezione ai ragazzi della Università Normale di Pisa che ha come titolo: “La privacy nell’era dei Social Media, dei Big Data, dell’Internet delle cose e dell’Intelligenza Artificiale: tra realtà e utopia”.

L’evento è patrocinato dal Comune di Acquaviva e ha come Media Patner Ufficiale l’emittente locale Radio Futura New Generation.

IL DIGITALE É DI STRADA

É una iniziativa nata dall’entusiasmo volontaristico di Avvocati, Sviluppatori e Comunicatori esperti di nuove tecnologie per avvicinare i cittadini italiani al digitale.

Un camper si fermerà in 10 piazze nel Sud d’Italia (in questa prima edizione) per segnalare “l’arrivo in città” della iniziativa per giocare e illustrare il funzionamento di base di tecnologie quali la Blockchain, l’Intelligenza Artificiale, l’Internet of Thing con la mission di contribuire alla crescita culturale digitale diffusa e alla comprensione dei rudimenti di coding e alla consapevolezza riguardo i nuovi diritti (protezione dei dati personali) e doveri (no hate-speech o cyberbullismo).

Alessandro Ghiani

Il progetto è stato pensato alla fine del lockdown e dopo aver valutato gli ultimi dati del DESI della Unione europea (The Digital Economy e Society Index), che purtroppo vede l’Italia all’ultimo posto della classifica in Digital skills. “Questo Paese merita talenti. Il digitale offre opportunità uniche anche senza l’impiego di ingenti risorse. Vorremmo iniettare un po’ di formazione per ottenere entusiasmo e contribuire alla comprensione diffusa delle possibilità che oggi il digitale offre” – racconta Alessandro Ghiani, avvocato in Roma e ispiratore del progetto – “per questa prima edizione abbiamo un obiettivo complesso: divertire e divertirci con il digitale”.

Il progetto mira a coinvolgere la cittadinanza, i ragazzi e le start up di ogni singola tappa per creare collegamenti e connessioni da sviluppare in futuro.

Potrebbero interessarti anche...