Il Prefetto bacchetta la minoranza pistilliana

Shares

La Prefettura diffida i consiglieri di una parte della minoranza ad osservare un comportamento più rispettoso dei colleghi di maggioranza e del regolamento.

La comunicazione è arrivata tramite una nota inviata ieri 10 ottobre dal Prefetto di Bari, Marilisa Magno, alla Presidente del Consiglio comunale Francesca Pietroforte. 

Il Prefetto bacchetta la minoranza pistilliana

Il Prefetto bacchetta la minoranza pistilliana

A seguito dei ripetuti scontri verbali che si sono verificati nel corso degli ultimi consigli comunali, il prefetto di Bari Marilisa Magno ha inviato una nota attraverso la quale ha diffidato i consiglieri di una parte della minoranza, invitandoli ad osservare un comportamento più rispettoso dei colleghi di maggioranza e del regolamento.

La presidente Francesca Pietroforte, destinataria diretta della nota, ne ha dato pubblica lettura nel corso del consiglio comunale celebratosi ieri 10 ottobre. 

Il consigliere Pistilli ha subito chiesto la parola, pur non essendo prevista una risposta, e ha protestato, inveendo chiassosamente contro la Presidente del consiglio Francesca Pietroforte, che gliel’ha negata.

La nota del Prefetto è la conseguenza del ripetersi di atteggiamenti poco consoni alla sede della massima assise comunale, se non proprio violenti sul piano verbale.

L’ultimo, in ordine cronologico, si è verificato durante il penultimo consiglio comunale. In quella circostanza il consigliere Montenegro ha aggredito verbalmente il collega Colafemmina, rivolgendogli pesanti accuse e invettive, al punto da rendere necessaria la sospensione della seduta da parte della Presidente del Consiglio. .

Insomma, la campagna elettorale, con i suoi toni particolarmente aspri e violenti, sta ancora avendo i suoi strascichi.

La maggioranza denuncia un atteggiamento ostruzionistico da parte della minoranza.

Quest’ultima non perde occasione per imputare alla maggioranza comportamenti eccessivamente autoritari e censori.

Sta di fatto che oggi è intervenuto un organo di governo sovraordinato rispetto all’Ente comunale, per richiamare al rispetto delle regole una parte della minoranza e si tratta della prima volta nella storia politico-amministrativa di Acquaviva.

La nota del Prefetto:

 

Potrebbero interessarti anche...

Shares