In migliaia alla Sagra della Cipolla Rossa di Acquaviva: i ringraziamenti del Sindaco

Shares

Migliaia di persone hanno gremito Acquaviva delle Fonti per la Sagra della Cipolla Rossa – Baciami Ancora, giunta alla Terza Edizione, che si conferma uno degli appuntamenti più attesi del calendario estivo. 

Soddisfatto il primo cittadino Davide Carlucci, per l’impegno della sua Amministrazione, delle associazioni e dei cittadini.

Acquaviva sempre più viva, Acquaviva sempre per la promozione del paese e del territorio.

“Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita della Sagra della Cipolla, terza edizione di Baciami Ancora – scrive Carlucci – Ringrazio tutti quelli che ci hanno creduto, a cominciare dagli assessori Caterina Grilli, Franco Chimienti, Rina Caporusso, Austacio Busto e Pasquale Cotrufo.
Ringrazio Pina Losacco, Gianni Martielli, Eustachio Sapone, Francesco Ventura, Michele Sozio, Antonio Piangiolino, Tiziana Abrusci, Nicola Ludovico, Enzo Surico e tutto il Consorzio della Cipolla rossa di Acquaviva, Davide Marzolla e tutti gli espositori di Artigiantour, Tommaso Milella, Stefania Massaro, Tatiana, Giovanni Pietroforte e tutta Radiofutura e tanti altri ancora.
Un ringraziamento speciale va ad Angelo Giannuzzi, a mia moglie Yvette, a Eustachio T. Solazzo, Suleyman e tutti i ragazzi che hanno collaborato alla realizzazione dell’albero delle Cipolle. Grazie infinite a Telenorba, Gazzetta del Mezzogiorno, Repubblica, Radio Mi Piace e Radio Pop Hits, per aver dato visibilità
Grazie ad Annalisa Gentile e Papaceccio, nonché agli “sponsor accoglienti” Casa del Teatro, Palace, Terraeccellente.
Grazie all’Aiab e a tutti gli agricoltori biologici che hanno esposto i loro prodotti magnifici.
Grazie alla Polizia municipale, agli operatori ecologici, alla Vigilanza La Fonte e a quanti altri hanno dato una mano al progetto.
Grazie naturalmente a tutti gli artisti che si sono esibiti. In particolare agli attori di W la Banda e ai bravissimi Dante Marmone e Tiziana Schiavarelli ottimamente presentati da Toni Vavalle. Grazie alla nuova Banda di Acquaviva delle Fonti.
Grazie agli Avion Travel, splendidi.
Grazie alla Banda Osiris, superlativi.
Grazie al Distretto dei Martiri, una bellissima realtà aggregativa che si sta sviluppando nel centro storico.
Grazie all’associazione dei commercianti presieduta da Porzia Vitali e a tutte le attività che hanno contribuito: Lizia’s Cake, Chantilly, Via Roma 1, Dietro Le Quinte, Coffee and Cream, Paolo e Fratelli.
Grazie al Sindaco di Mola Giuseppe Colonna, a Piero Romanazzi, ad Anna Rita De Biasi e Matteo Bellantuono del “Rio Bravo Motopesca” di Mola di Bari (interessantissima realtà molese di pescato a km 0) a Sandro Romano, al grande Gianni Ciardo, al sempre in forma Celentanoide, alla eccezionale Corale Caminese, agli scrittori Trifone Gargano e a Franco Caprio per la presentazione di “Pentole e pistole”.
Spero di non aver dimenticato nessuno. E se l’ho fatto sono pronto a integrare.
Voglio solo aggiungere una cosa: la nostra conunità ha un grande bisogno di credere in se stessa. È importante perché altrimenti siamo individui soli, ci lasciamo abbattere dallo sconforto, prevalgono polemiche e divisioni. E così tutto va male, gli ostacoli diventano insormontabili, chi può se ne va o rinuncia ai suoi progetti.
Se ho insistito perché una festa dedicata alla cipolla si facesse comunque è per questo motivo. Qualcuno, sperando di lucrare politicamente da un fallimento che in realtà avrebbe gettato un’ombra di negatività non sulla nostra Amministrazione ma sui produttori che tutti i giorni si spaccano la schiena per coltivare un’eccellenza da promuovere e valorizzare il più possibile sui mercati, al nostro appello “s’ava fè” ha reagito dicendo “fattill tu”.
E invece “ng l’am fatt”, ce l’abbiamo fatta.
Tutti noi, tutti insieme. Per amore della nostra città – conclude.

Potrebbero interessarti anche...

Shares