La Banda di Acquaviva suona per la solidarietà

Shares

Ritorna alla grande la Banda di Acquaviva. Sabato 22 Aprile, alle 18, in piazza Vittorio Emanuele, si terrà la presentazione del Gran Concerto Storico Bandistico “Città di Acquaviva delle Fonti”.

Banda di Acquaviva

La Banda di Acquaviva torna ad esibirsi. L’evento è stato concepito come un happening di piazza aperto a tutte le associazioni di volontariato e solidarietà operanti nel paese. Sarà presente anche il Consorzio Qualità Tipica Puglia che produce e promuove la Cipolla rossa di Acquaviva e i suoi trasformati.

Il nuovo complesso bandistico, erede della gloriosa tradizione acquavivese, diretto dalla Maestra Dominga Damato, con un curriculum di esperienze di direzione che spaziano dalla banda di Squinzano fino all’Orchestra di Kiev, avrà un eccellente cast solistico. Il concerto si aprirà con l’esecuzione dell’Inno di Mameli con la collaborazione degli alunni della classe di oboe della scuola media a indirizzo musicale Lucarelli. Successivamente, il Gran Concerto Storico eseguirà aree tratte dal repertorio operistico italiano, da Verdi a Puccini.

Perché invitare le associazioni di volontariato? “Perché la Banda di Acquaviva – risponde il Sindaco, che sarà presente alla manifestazione insieme agli assessori alla Cultura, Mariella Nardulli, e ai Servizi Sociali, Milena Bruno – è stata, agli albori dell’Ottocento, l’espressione della volontà di alcuni cittadini, di estrazione sociale modesta, di unirsi in nome di un progetto di elevazione culturale e sociale che desse lustro all’intera comunità.

Oggi vorremmo che la nostra tradizione bandistica servisse anche a rilanciare quei valori di armonia sociale e territoriale alla base della cooperazione solidale tra individui”.

Per coloro che intendono partecipare attivamente con mercatini ed esposizioni, si può scrivere via mail a adrianosannicandro@gmail.com o contattare l’ufficio comunicazione al numero +39 3738679530.

Potrebbero interessarti anche...

Shares