Liberati dal cemento gli alberi sulla Estramurale. Carlucci: “Intervento temporaneo per i residenti”

Shares

Dopo la realizzazione della pavimentazione in cemento del marciapiede dell’Estramurale, angolo via Cassano, che aveva comportato l’iniziale inglobatura del tronco di tre alberi, stamattina è stato eseguito il lavoro di rifinitura che ha liberato gli alberi, rimuovendo il cemento in eccesso.

La pavimentazione in cemento del marciapiede è stata realizzata – fanno sapere dall’amministrazione – su segnalazione di diversi abitanti di via Piergentile impossibilitati ad accedere con le auto alla strada perché bloccata dai lavori, oltre che per le lamentele più volte manifestate dalla vicina Farmacia e l’esistenza di infiltrazioni d’acqua che avevano interessato gli immobili di alcuni residenti.

Liberati dal cemento gli alberi sulla Estramurale

Liberati dal cemento gli alberi sulla Estramurale. Carlucci: “isteria collettiva e allarmi ingiustificati”

I lavori di rifacimento di Piazza Kennedy (dove sarà istallata una vasca di laminazione che potrà contenere circa 4.000 metri cubi d’acqua) ma che interessano anche una parte dell’Estramurale, con il conseguente abbattimento degli alberi in zona, sono infatti al momento sospesi fino a quando la Soprintendenza non avrà approvato la variante predisposta per accogliere le nuove indicazioni della stessa Soprintendenza.

Sulle immancabili polemiche seguite su Facebook netta la posizione espressa dal sindaco Carlucci che commenta:

“L’utilizzo sconsiderato di facebook porta a fenomeni di isteria collettiva, che portano a diffondere allarmismi ingiustificati, innescando una corsa alla polemica alla quale si accodano purtroppo anche rappresentanti istituzionali e portavoce di forze politiche.
La “colata di cemento” che si sta gettando lungo un tratto del marciapiedi dell’Estramurale è semplicemente un’attività di cantiere PROVVISORIA, disposta dal dirigente dell’Ufficio tecnico, che serve solo a tutelare i residenti e i titolari delle attività commerciali che rischiano di essere danneggiati dalle infiltrazioni d’acqua e dall’umidità in caso di pioggia e di restare isolati nel corso dei lavori. In questo modo, ad esempio, stiamo consentendo l’accesso a eventuali mezzi di soccorso in via Piergentile.
Lo strato di cemento è talmente sottile da consentirne la rimozione immediata allorquando riprenderanno i lavori che sono stati interrotti a causa della gragnola di osservazioni, denunce e ricorsi lanciata da un gruppo ristretto di persone che, anziché cercare il dialogo costruttivo al quale l’amministrazione si era mostrata disponibile, ha deciso di intraprendere una guerra santa.
Rilassatevi. Buone vacanze”.

Potrebbero interessarti anche...

Shares