Non fidatevi delle imitazioni! Ecco la nuova campagna contro le false Cipolle Rosse

Shares

“Gli asini non volano”. E “la terra non è piatta”. Sono state queste le frasi che l’anno scorso hanno caratterizzato i primi due passi di una campagna pubblicitaria che terminava con una chiara informazione finale: “La nostra cipolla fresca non si mangia fuori stagione e si trova solo ad Acquaviva delle Fonti, da giugno a ottobre”. A firmarla furono il Sindaco e l’Amministrazione del nostro Comune, che intesero così salutare l’inizio della stagione di raccolta del prezioso bulbo acquavivese, ma anche ricordare che “tutte le finte cipolle rosse in vendita finora erano per lo più contraffatte – spiegava il sindaco Davide CarlucciMolti stanno cominciando a spacciare per cipolla rossa di Acquaviva varietà che arrivano da altre regioni o da altre parti della Puglia”

Per promuovere e, soprattutto, tutelare la “Cipolla Rossa di Acquaviva” – prodotta con Denominazione di Origine Comunale (De.C.O.) – dal grave fenomeno della contraffazione e dell’agropirateria, che causa un doppio furto di identità territoriale e di valore economico, anche quest’anno è partita una nuova campagna di sensibilizzazione.

“Ancora un pò di pazienza. La Cipolla Rossa arriverà in circolazione a giugno. Sono solo pochi mesi, aspettate ancora un pò. Non fidatevi delle imitazioni”. 

E’ questo il messaggio che caratterizza il lancio promozionale per la stagione 2017 realizzato dall’Amministrazione di Acquaviva con il contributo di Lucio Manchisi, esperto in comunicazione di Promo Ambiente Sviluppo.

Potrebbero interessarti anche...

Shares