Una notte da Lux: il 25 Gennaio in anteprima assoluta la nuova maschera tipica di Acquaviva

Shares

Speciale e ricca di effetti sarà senz’altro la notte bianca dell’IISS Rosa Luxemburg: dalle 17:00 alle 20:30 di giovedì 25 gennaio andrà in scena la creatività della scuola acquavivese; il migliore testimone dell’eccellenza dell’offerta didattica che ogni indirizzo del Rosa Luxemburg mette in campo.

Un evento rivolto sì alla comunità di alunni e docenti ma che strizza l’occhio e ammicca all’intera comunità acquavivese.

Una notte da Lux. "Sogno o realtà", in anteprima assoluta la nuova maschera tipica di AcquavivaL’evento sarà impreziosito dalla presenza di Dario Agrimi, impegnato nell’analisi del sistema dell’arte contemporanea e di Gianni Lanza, fotografo professionista, coinvolto nella realizzazione di un divertente workshop con la partecipazione di esilaranti cosplayer.

E poi, ancora, registi e designer nel cui novero figurano anche alunni diplomatisi al Luxemburg – tra cui Alessandro Porzio regista e autore pluripremiato di cortometraggi, Leonardo Donvito che racconterà il suo percorso dalla Scuola International di Comics al lavoro di graphic illustrator, Nicola Castellano, laureatosi allo IED – che condivideranno, raccontandola, la propria esperienza professionale mostrando al pubblico i prestigiosi traguardi raggiunti.

Gli studenti si esibiranno in performance artistiche tutte ispirate al tema “Sogno o realtà” e, nel corso della serata, sarà presentata al pubblico, in anteprima assoluta, la nuova inedita maschera tipica di Acquaviva delle Fonti, frutto della ricerca creativa e del lavoro di un team di docenti dell’IISS Rosa Luxemburg.

Il suo nome (rivelato nel corso della serata) trae ispirazione da un noto prodotto agricolo della zona e il suo abito evoca, inequivocabilmente, il tipico bulbo della cipolla rossa.

La tradizione (sebbene giovanissima) richiama alla fantasia le sembianze di un’avvenente ballerina che, con le sue movenze e la sua ritrosia, fa penare… sino alle lacrime… i suoi spasimanti!

La notte del Luxemburg, colma di sorprese, offrirà agli ospiti anche lo spettacolo di “Bolle danzanti” di Marilena Vessio e quelli di animazione degli studenti del settore Socio Sanitario. Il Laboratorio “I colori e l’espressione interiore”, curato da Rossella Schino, approfondirà questo importante tema ricorrendo al metodo steineriano mostrandone i tratti più caratteristici.

Non potrà mancare un importante spazio, allestito e curato dai ragazzi del Tecnico Agrario, tutto dedicato alla natura, alla sua cura e ai suoi prodotti.

Potrebbero interessarti anche...

Shares