Ok dalla Regione per il rilancio di Officine Culturali. 131mila euro per la ristrutturazione

Shares

officine-culturali-1Le Officine culturali di Acquaviva saranno finanziate dalla Regione Puglia con una erogazione di 131mila euro. Un risultato importante per le politiche culturali e giovanili di Acquaviva e che reca la firma di Antonia Sardone, già assessore alla Cultura e adesso investita dal sindaco Carlucci della responsabilità di delegata alle politiche giovanili. Le risorse messe a disposizione dalla Regione serviranno a ristrutturare l’edificio comunale di piazza Zirioni e dotarlo di nuova attrezzatura. Il Comune ha quindi tempo sino al 30 giugno 2016 per consegnare il progetto esecutivo. Una lotta contro il tempo che impegnerà gli Uffici e che porterá- si spera – alla valorizzazione di uno degli scorci più suggestivi del paese. La misura si colloca nel Programma “Bollenti Spiriti”, all’interno del quale la Regione Puglia sta finanziando la nascita dei “Laboratori Urbani”. Sono  151 gli immobili dismessi di proprietà dei comuni pugliesi come scuole in disuso, siti industriali abbandonati, ex monasteri, mattatoi, mercati e caserme, che verrano recuperati per diventare nuovi spazi pubblici per i giovani. Insieme costituiranno una rete regionale di spazi al servizio dei giovani e delle politiche a loro dedicate.

officine-culturali

Ad Acquaviva la struttura comunale ospita una sala di registrazione che sará implementata con altre strumentazioni per l’editing musicale e l’incisione dei brani. I giovani musicisti, supportati da fonici e arrangiatori, avranno cosí modo di rendere ancora piú professionali i loro progetti musicali sfruttando le tantissime potenzialitá offerte dalle  piú moderne tecnologie digitali.

Potrebbero interessarti anche...