Pallone della Madonna: riservata ai diversamente abili la balconata di Palazzo De Mari

Shares

In occasione del lancio del “Pallone della Madonna” l’Amministrazione Comunale apre le finestre della balconata di Palazzo De Mari ai diversamente abili … esperienza rinnovata anche quest’anno!

La serata del 3 Settembre, ai diversamente abili o anziani con problemi alla deambulazione e al massimo due accompagnatori sarà permesso l’accesso alla balconata di Palazzo De Mari per poter assistere al tradizionale lancio del pallone della Madonna. 

Lancio del pallone della madonna

Pallone della Madonna: riservata ai diversamente abili la balconata di Palazzo De Mari – foto: Comitato Feste Patronali di Acquaviva –

Per ragioni di sicurezza e logistica è consentito l’accesso alla balconata del primo piano del palazzo a ciascun diversamente abile o anziano con problemi alla deambulazione, accompagnato da non più di due persone.

L’accesso avverrà usufruendo dell’ascensore della sede dell’Info Point turistico di Acquaviva, sito in Piazza Madonna di Costantinopoli n.16, a decorrere dalle 22.30 e con permanenza fino alla partenza della mongolfiera.

Per evitare spiacevoli inconvenienti e organizzare il servizio nel migliore dei modi è necessario prenotare inviando una mail all’indirizzo: iat.acquaviva@gmail.com, telefonando al numero 392.33.693.94 o recandosi direttamente presso la suddetta sede.


La tradizione de ‘U Pallone’

Nato nel 1848, quando fu lanciata la prima mongolfiera, su idea dell’arciprete Domenico Falconi, la tradizione de “U Pallòone” si rinnova da 171 anni, durante i quali la famiglia Dalò di Acquaviva si è tramandata il segreto per costruire questo gigante di carta e regalare a migliaia di persone uno spettacolo emozionante che non ha eguali.

Alto 20 metri e con una circonferenza di 42 metri, la costruzione de “U Pallòone” richiede circa un mese di lavoro, 80 kg di carta, 30 kg di farina per incollare, 11 kg di corda e qualche decina di fogli colorati.

Il giorno dopo il lancio, il mercoledì di quella che si chiama “La Fatuaria”, l’ultimo giorno dei festeggiamenti che la tradizione vuole sia dedicata agli acquavivesi, resi “fatui” dai ritmi intensi della Festa, la domanda che tutti si pongono è sempre stata “dove è caduto il pallone?”

La tradizione vuole, infatti, che “U Pallòone” sia un segno di buon auspicio per le terre dove questo si va a posare.

Pallone della Madonna Acquaviva delle Fonti

Pallone della Madonna: riservata ai diversamente abili la balconata di Palazzo De Mari – foto Chìdde d’u Pallòne –

Potrebbero interessarti anche...

Shares