Patto Metropolitano, approvato il programma di interventi: 730mila euro per Acquaviva

Shares

La realizzazione della zona a traffico limitato nel centro antico e l’attivazione di un sistema innovativo per il monitoraggio della sosta, in particolare quella riservata ai soggetti disabili. L’inserimento di Acquaviva in un percorso turistico e di valorizzazione artistico-museale legato al tema dell’acqua. Il potenziamento degli itinerari cicloturistici in un circuito che da Giovinazzo passa attraverso l’aeroporto di Palese e arriva fino ad Acquaviva connettendosi con le infrastrutture che dal Miulli conducono fino a Matera. Il controllo delle discariche abusive in campagna attraverso app, smartphone e altri strumenti tecnologici. Sono questi i progetti che l’Amministrazione Comunale di Acquaviva, puntando a risorse per oltre un milione di euro, aveva candidato al “Patto strategico per lo sviluppo della Città metropolitana di Bari”, siglato lo scorso maggio dal sindaco metropolitano di Bari Antonio Decaro e il presidente del Consiglio Matteo Renzi, alla presenza di tutti i sindaci, compreso quello di Acquaviva, Davide Carlucci, e della consigliera metropolitana Francesca Pietroforte.

Oggi, finalmente, è stata approvata dal Consiglio Metropolitano la progettazione che mette a disposizione dell’area vasta barese 230 milioni di euro per opere infrastrutturali strategiche e servizi da realizzarsi nel territorio dei 41 Comuni dell’area metropolitana che vanno ad aggiungersi ad altre fonti di finanziamento già assegnate a livello territoriale con precedenti programmazioni e altre disponibilità.

A darne notizia su Facebook la consigliera Francesca Pietroforte:

“Abbiamo appena approvato in Consiglio Metropolitano il Patto per lo sviluppo della Città Metropolitana di Bari: 230 milioni di euro a disposizione di 1 milione e 200 mila cittadini. Nel settore dei beni culturali, sono tanti gli investimenti tesi a recuperare e valorizzare lame, centri antichi, palazzi, siti archeologici, teatri, musei, castelli e molti degli attrattori presenti nel nostri 41 comuni. Grazie al sindaco Antonio Decaro, al consigliere delegato Michele Abbaticchio, allo staff tecnico coordinato da Luigi Ranieri per il lavoro svolto e gli importanti obiettivi raggiunti in condivisione con i sindaci e gli amministratori locali”.

Nella fase di condivisione e co-pianificazione del Patto con la Città metropolitana di Bari, il sindaco Davide Carlucci, dopo la firma del verbale per la definizione dei progetti finanziati, aveva illustrato così l’impegno dell’Amministrazione:

sindaco davide carlucci“Con la sottoscrizione del verbale puntiamo ad un’ulteriore valorizzazione del nostro centro storico, sempre di più tappa turistica dell’entroterra barese. I progetti finanziati sono il frutto del lungo lavoro di co- progettazione che, in questi mesi, abbiamo portato avanti con i tecnici della Città metropolitana. Siamo soddisfatti del risultato raggiunto che premia e valorizza ancora di più la nostra città”. Il primo cittadino tiene a sottolineare che la Città Metropolitana si sta dimostrando “particolarmente attenta alle esigenze dei Comuni, e questo grazie al bel clima che si è creato con il sindaco metropolitano Antonio Decaro, il vicesindaco Michele Abbaticchio, la consigliera Francesca Pietroforte, Luigi Ranieri e in generale tutta la macchina amministrativa dell’ente di varia asta”.

Il finanziamento complessivo per il nostro Comune è pari a 730 mila euro e prevede interventi di valorizzazione del percorso dei pozzi e il consolidamento del connubio tra acqua sotterranea, arte e tecnologia, attraverso installazioni artistiche interattive intorno a pozzi, norie, fontane ecc., oltre alla realizzazione di schermi che rappresenteranno in forma tridimensionale la rete idrica e carsica della Città metropolitana, la mappa delle lame e delle gravine della Puglia centrale.

Sarà anche riattivata una noria in Contrada Piano e progettato un piano di comunicazione unitaria dei beni culturali con i tre Comuni in rete di Alberobello e Gravina in Puglia di cui Acquaviva delle Fonti è capofila.

Potrebbero interessarti anche...

Shares