Pugno in faccia ad un giocatore Asd Football Acquaviva. Calcio Palo: solo uno spiacevole incidente

Shares
Durante l’incontro di calcio di terza categoria fra Calcio Palo e Asd Football Acquaviva il calciatore Davide Laneve finisce in ospedale.
Davide Laneve della Asd Football Acquaviva

Davide Laneva della Asd Football Acquaviva

Un pugno di reazione durante la partita. Un pugno così forte da mandarlo al pronto soccorso. Un fatto decisamente grave, quello che pare sia capitato ad un giocatore della locale ASD Football Acquaviva, specie perché accaduto in un incontro di calcio di terza categoria che metteva di fronte i ragazzini del Calcio Palo e della ASD Football Acquaviva.

La partita è terminata 2-2 ma l’episodio ha lasciato l’amaro in bocca a chi pensa e vive il calcio nel suo significato più autenticamente sportivo, rinnegando ogni forma di violenza.

Il giocatore della Asd Acquaviva, Davide Laneve, si apprende dalla pagina Facebook della ASD Football Acquaviva, sembra sia stato raggiunto durante la partita da un violento pugno in pieno volto, sferratogli da un avversario, che lo ha costretto ad abbandonare il campo subito dopo 5′ di gioco e a ricorrere alle cure del Pronto Soccorso dell’Ospedale Miulli.

Davide Laneve sta bene! Domani si sottoporrà ad ulteriori accertamenti ma dovrebbe cavarsela con un occhio nero e un brutto spavento – si legge in un post su Facebook della Società di calcistica – Il pugno in pieno viso subito dopo 5′ di gioco che lo ha costretto ad abbandonare il campo, però, quello non lo dimenticherà facilmente! Come non dimenticherà Vito Fazio il pugno in faccia subito dopo il suo intervento in scivolata (costato a Fazio l’espulsione). Sulla vergognosa violenza andata in scena questa Società ancora una volta si affida alla buona fede di chi era lì per giudicare. Prendiamo atto ancora una volta di essere usciti dall’impianto scortati dalle forze di polizia e sentendoci dire che chi commette tali vergogne è un SIGNORE!”

Anche Danilo Pastore, Direttore Generale della ASD Football Acquaviva, è intervenuto sull’episodio: “ancora una volta dobbiamo commentare vergognosi episodi di violenza andati in scena in contesti che non hanno nulla a che fare con lo sport. La federazione, che sa e conosce, smetta di chiudere gli occhi e restituisca una dignità a questo sport. La verità viene sempre a galla. Forza Davide!

Poco dopo – in replica al post della ASD Football Acquaviva – è arrivata anche la versione del Presidente del Calcio Palo  Nicla Sogiorno: Ero presente e non mi sembra tutto corretto quello che scrive. È normale che ci siano stati degli scontri di gioco è giusto, ma affermare che siete stati scortati dalla Polizia mi sembra assurdo perché solo lei l ha visto. Mi dispiace che in un giorno di pace si debba arrivare a tanta cattiveria”. “Mi dispiace per il ragazzo – conclude la Sogiorno – chiedo scusa ma possono succedere spiacevoli incidenti, non per questo i miei ragazzi non sono educati, anche noi abbiamo ricevuto incidenti abbastanza pesanti da parte di altri avversari ma le posso garantire che quando gli abbiamo ospitati non ci siamo comportati male”.

Insomma. l’accaduto sembra ancora tutto da chiarire, ed è risaputo che durante una partita di calcio se ne vedono di tutti i colori: spintoni in area di rigore, falli da tergo ed “entrate” da espulsione diretta. Fa parte del gioco, in qualche modo, ma certamente ciò che non fa parte del gioco è una condotta volontariamente lesiva dell’incolumità dell’avversario in relazione alla quale l’occasione del gioco può dirsi solamente pretestuosa.

Nel gioco del calcio, come in molte altre discipline agonistiche, il rischio sportivo è fisiologicamente coessenziale alla partecipazione alla gara stessa, ma se fosse confermata la dinamica riferita dalla ASD Football Acquaviva in questo caso ricorrerebbe l’ipotesi di lesioni personali dolose, se accertata la volontarietà del gesto, oppure quella di lesioni personali colpose, se una violazione consapevole della regola di gioco risultasse finalizzata al conseguimento, in forma illecita e dunque, antisportiva, di un obiettivo agonistico.

Potrebbero interessarti anche...

Shares