Quote rosa, un TAR tutto al femminile apprezza l’operato del Sindaco

Shares

Secondo il Tar, sulle quote rosa, il Sindaco Carlucci si è comportato in maniera apprezzabile. Il Tar Puglia di Bari ha infatti disposto la compensazione delle spese per il ricorso presentato dall’avv.Angelo Maurizio per conto di otto cittadini acquavivesi (tra cui Dino Mastrorocco, Alessandro Benevento, Mimmo Barberio) scaturito dal mancato rispetto della legge Del Rio in materia di quote rosa nella nomina della giunta avvenuta in data 16/01/2016.
Nella sentenza pubblicata ieri la Presidente F.F. della Seconda Sezione del TAR Bari, dr. Giacinta Serlenga (a capo di un Collegio composto da sole donne, dr. Paola Patatini, Referendario e dr. Flavia Risso, Referendario) ha dichiarato improcedibile il ricorso poiché nel frattempo il sindaco aveva proceduto ad azzerare la giunta.
Alla “sopravvenuta carenza di interesse” bisogna aggiungere quindi il giudizio nel merito che emerge dalla sentenza: il Comune si è difeso dimostrando quanto in concreto il Sindaco abbia fatto per risolvere la questione pur dovendosi barcamenare in una crisi istituzionale che aveva fatto saltare tutti gli equilibri politici ed il TAR ha riconosciuto in sentenza quanto l’agire del Sindaco Carlucci sia stato, appunto, apprezzabile, tanto da decidere che al Comune di Acquaviva delle Fonti non deve essere addebitato neanche un euro di spese legali in favore dei ricorrenti.

Potrebbero interessarti anche...

Shares