Ricettazione e Incauto Acquisto. Un intervento del penalista Alessio Carlucci

Shares

Ricettazione e Incauto Acquisto, ossia i delitti puniti dagli artt. 648 e 712 del Codice Penale.

Cosa bisogna fare per evitare i rischi penali.

Avvocato Alessio Carluccidi Alessio Carlucci, Avvocato del Foro di Bari

A molti di noi è successo di aver acquistato un telefonino o altro bene usato da un privato che si è presentato come legittimo possessore dell’oggetto offerto in vendita. Talvolta può capitare che il bene acquistato sia di provenienza illecita e quindi fonte di problemi legali per chi lo acquista.

Per esempio, il telefonino è stato precedentemente rubato o, peggio, rapinato al legittimo proprietario sicchè chi ce lo vende è l’autore del furto o della rapina.In simili casi l’acquirente, se sorpreso nella disponibilità dell’oggetto proveniente da delitto, rischia di dover affrontare un processo per ricettazione ex art. 648 c.p. (punito da due a otto anni di reclusione più una sanzione pecuniaria) ovvero per incauto acquisto ex art. 712 c.p. (pene sino a sei mesi di arresto, ma sempre pene).

Differenza tra ricettazione e incauto acquisto

L’acquirente dovrà dimostrare la sua buona fede e non è sempre facile, quindi, in non pochi casi, rischierà la condanna quantomeno per il meno grave reato di incauto acquisto. La differenza tra i reati di ricettazione e incauto acquisto risiede innanzi tutto nell’elemento psicologico. Nel primo è richiesta la piena consapevolezza che il bene acquistato sia di provenienza delittuosa.

Se compro un telefonino ad un prezzo sensibilmente inferiore da quello di mercato, da un soggetto a me noto per essere incline a commettere delitti, sarà difficile dimostrare la mia buona fede, con tutte le conseguenze legali che ne derivano. Nella fattispecie di incauto acquisto non è richiesta la mala fede ma l’aver omesso di accertare la legittima provenienza da reati meno gravi quali per esempio il contrabbando. Una sorta di negligenza mista ad imprudenza tipica dei reati colposi.

Ipotesi classica di incauto acquisto è comprare taluni beni da bancarelle in assenza di documentazione comprovante il legittimo possesso da parte del venditore. Anche in questo caso, sarà necessario approfondire le modalità e circostanze dell’acquisto.

Elementi sintomatici

Elementi sintomatici sono il prezzo sensibilmente inferiore a quello di vendita ovvero la circostanza che il bene acquistato viene normalmente venduto solo in negozi autorizzati o, ancora, un ciclomotore privo della documentazione che dimostri che il bene provenga da un precedente legittimo proprietario.

Ogni qualvolta compriamo un oggetto, usato o anche nuovo, accertiamoci prima della sua legittima provenienza, se vogliamo evitare il sequestro del medesimo oggetto e il coinvolgimento in un vero e proprio procedimento penale, con tutte le conseguenze spiacevoli del caso.

Potrebbero interessarti anche...

Shares