Sarà solo Elettronica la Carta di Identità del Comune di Acquaviva

Shares

A partire da lunedì 30 gennaio 2019 la carta di identità del Comune di Acquaviva sarà solo in formato elettronico.

Da tale data la carta di identità cartacea non potrà essere più rilasciata, salvo in casi di particolare urgenza previsti da circolari ministeriali (per motivi di salute, viaggio, concorsi, consultazione elettorale). 

Le carte di identità già emesse restano comunque valide fino alla loro naturale scadenza e, pertanto, il nuovo documento potrà essere richiesto solo a partire dal centottantesimo giorno precedente tale scadenza.

la carta di identità del Comune di Acquaviva sarà solo elettronica

A fine gennaio la carta di identità del Comune di Acquaviva sarà solo elettronica

Il costo della carta è di € 22,21 (produzione e spedizione carta € 16,79 + diritti di segreteria € 5,42) in occasione del primo rilascio, del rinnovo alla scadenza, in caso di richiesta di un duplicato per furto, smarrimento o deterioramento. 

La durata del documento varia secondo le fasce d’età di appartenenza:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il cittadino dovrà presentarsi personalmente allo sportello dell’ufficio Anagrafe e fissare un appuntamento per il rilascio della carta elettronica.

L’appuntamento potrà essere richiesto anche inviando una richiesta alla presente email: cie@comune.acquaviva.ba.it

Successivamente, nel giorno e nell’ora prefissati, il cittadino dovrà presentarsi allo sportello competente per l’acquisizione delle impronte digitali (maggiorenni di anni 12), munito della carta d’identità in scadenza (o denuncia di smarrimento della stessa), di una fototessera recente in formato cartaceo o digitale, su un supporto USB.

La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Le indicazioni su come effettuare correttamente la foto sono disponibili nella sezione “Modalità di Acquisizione Foto” del portale ministeriale.

All’atto della richiesta, sarà utile munirsi anche di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione. 

Il richiedente dovrà procedere con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili a questo indirizzo “Modalità di acquisizione impronte” e potrà fornire, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi.

Nel caso in cui il richiedente sia genitore di minori sarà necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967

Il Comune acquisirà i dati del cittadino che verranno trasmessi al Ministero dell’Interno, il quale provvederà, a cura dell’istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, alla stampa e consegna del documento presso l’indirizzo indicato dal titolare oppure presso la sede municipale entro sei giorni lavorativi.

Tenuto conto che non sarà più possibile rilasciare il documento contestualmente alla richiesta, il Comune di Acquaviva raccomanda di rivolgersi all’Ufficio Anagrafe in anticipo, rispetto alla data di scadenza dell’attuale carta d’identità, non prima, comunque, di 180 giorni da tale scadenza.

Per informazioni:

Potrebbero interessarti anche...

Shares