Teatro comunale, la Finanza all’Utc. Il sindaco: “La giunta non c’entra”

Shares

Teatro comunale Luciani di Acquaviva“Temo che le indagini della procura di Bari sull’appalto per il completamento della ristrutturazione del teatro, necessarie e doverose, possano dar adito a strumentalizzazioni politiche contro questa amministrazione, i cui atti non sono stati minimamente messi in discussione. La giunta comunale ha semplicemente fatto di tutto per arrivare all’aggiudicazione dell’appalto nei tempi necessari a non perdere il finanziamento. Tutti gli altri atti necessari non sono di sua competenza. Massima fiducia nella giustizia”.

Così il sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci,  interviene sul suo profilo facebook a proposito delle prime reazioni alla notizia, riportata dalla Gazzetta del Mezzogiorno, sull’ordine di esibizione eseguito dalla Guardia di Finanza nell’Ufficio Tecnico del Comune di Acquaviva.

I Finanzieri hanno visionato e fotocopiato gli atti relativi alla gara di aggiudicazione dei lavori di ristrutturazione del teatro “Luciani” – per un importo di 3,9 milioni di euro – che hanno visto vittoriosa l’associazione temporanea di imprese guidata dalla ditta Apulia, la stessa che ha vinto la gara per la realizzazione dell‘impianto di riuso delle acque reflue di Acquaviva (circa 3,6 milioni). 

Il sindaco Carlucci, in una prima dichiarazione rilasciata alla Gazzetta, aveva auspicato che la magistratura andasse il più possibile a fondo della vicenda accertando la verità, augurandosi, nel contempo, che le indagini non pregiudichino il completamento di un’opera pubblica e di una struttura che Acquaviva aspetta da decenni. L’Amministrazione Carlucci ha ottenuto tutti i fondi necessari alla ristrutturazione e alla apertura del teatro.

Le indagini delle fiamme gialle e i ricorsi al Tar dovrebbero, comunque, solo far slittare la data di inizio lavori.

Potrebbero interessarti anche...

Shares