Approvato il regolamento, regole ferree per le sale giochi

Shares

ludopatiaCon tredici voti favorevoli, il consiglio comunale ha approvato ieri il regolamento dei giochi leciti. Il provvedimento serve a contrastare la diffusione delle slot machine elettroniche, ormai diffuse in molti centri scommesse. Il Comune già in passato ha fatto applicare la Legge Regionale contro la ludopatia che, tuttavia, in molti casi si sta dimostrando inefficace soprattutto perché i controlli comunali non possono spingersi oltre le sanzioni perché l’ente non ha la facoltà di revoca delle licenze. Con il regolamento approvato, ecco le principali novità:

  • L’apertura delle sale pubbliche da gioco (nonché il trasferimento, l’ampliamento, il cambio di titolarità) è sottoposta ad autorizzazione comunale;
  • la tabella dei giochi proibiti predisposta dalla Questura dev’essere vidimata anche dal Comune.
  • le sale gioco, le sale scommesse e i pubblici esercizi in cui sono installate le slot machine e le new slot devono essere distanti, come già prevede la Legge regionale, ad almeno 500 metri da scuole, luoghi di culto, cimiteri, impianti sportivi e centri giovanili;
  • all’interno del locale e nel raggio di 500 metri non devono essere presenti sportelli bancomat;
  • le sale non possono avviare la loro attività prima delle 10 del mattino e devono concluderla entro le 21;
  • l’autorizzazione comunale decade in diversi casi, come la reiterata violazione delle norme previste dal regolamento e può essere revocata quando il titolare non osservi i provvedimenti di sospensione o non ripristini i requisiti mancanti nei termini indicati o nei casi stabiliti dal Comune per motivi di pubblico interesse, quali a titolo esemplificativo sicurezza urbana, quiete pubblica, viabilità. Può essere sospesa quando venga meno la sorvegliabilità dei locali o nel caso in cui l’esercente non rispetti gli orari, le prescrizioni e le eventuali indicazioni operative decise dal Comune.

Potrebbero interessarti anche...

Shares