Reddito e Pensione di Cittadinanza: modifiche ai requisiti di accesso

Shares

Nella circolare n. 100 del 2019, l’INPS fornisce alcuni chiarimenti riguardo le modifiche apportate alla disciplina del reddito e della pensione di cittadinanza.

Reddito e Pensione di Cittadinanza

Reddito e Pensione di Cittadinanza: modifiche ai requisiti di accesso

Le novità riguardano i requisiti per l’accesso al beneficio ai cittadini extracomunitari, ai nuclei familiari residenti in immobili locati e ai soggetti sottoposti a misure cautelari personali.

Il richiedente, al momento della domanda, non deve essere sottoposto a misure cautelari né aver riportato condanne definitive.

Viene meno, inoltre, l’esclusione dal Reddito di Cittadinanza dei nuclei familiari che abbiano tra i componenti persone disoccupate per dimissioni volontarie.

L’esclusione sarà limitata infatti al solo componente disoccupato.

Per i dettagli: https://bit.ly/2XvGS3w

  • Circolare INPS n. 100 del 2019

Con la legge 28 marzo 2019, n. 26, è stato convertito in legge, con modificazioni, il decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4, che istituisce il Reddito di Cittadinanza (RdC) e la Pensione di Cittadinanza (PdC).

La circolare INPS 5 luglio 2019, n. 100 illustra le modifiche introdotte dalla legge di conversione e integra le indicazioni già fornite con la circolare INPS 20 marzo 2019, n. 43.

Le principali modifiche riguardano i requisiti di accesso al beneficio e, in particolare, quelli reddituali e patrimoniali, l’attestazione dei requisiti per i cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea, la mancata sottoposizione a misure cautelari e la mancanza di condanne definitive. Viene meno, inoltre, l’esclusione dal Reddito di Cittadinanza dei nuclei familiari che abbiano tra i componenti persone disoccupate per dimissioni volontarie, limitando l’esclusione al solo componente disoccupato.

Potrebbero interessarti anche...

Shares