“Art&Science”al Petruzzelli. Intervista al Soprano Natalizia Carone

Shares

Natalizia Carone ci da appuntamento il 2 giugno al Teatro Petruzzelli per la nuova performance live “Art&Science”, un’esperienza entusiasmante che fa dialogare, oltre alle cellule, anche professionalità e artisti in vari campi d’azione.

Intervista al soprano Natalizia Carone

“Art&Science”al Petruzzeli. Intervista al soprano Natalizia Carone

Medici, astrofisici, matematici, critici d’arte, scrittori, musicisti, coreografi, stilisti di moda, che si “esibiranno” senza confini e senza limiti, per sorprendere con l’originalità e la creatività di Matteo Gelardi, otorinolaringoiatra e citologo nasale, ideatore e regista del format scientifico-culturale di Art&Science 2019.

Intervista al soprano Natalizia Carone

Questa la presentazione con cui Vittorio Polito, giornalista e scrittore, annuncia sul Giornale di Puglia l’evento organizzato al Teatro Petruzzelli di Bari, al quale parteciperà Natalizia Carone, per gli amici “Lia”, soprano di rara qualità artistica, Presidente del Festival Opera De Mari di Acquaviva, il prezioso contenitore di eventi musicali e culturali che ad ottobre di quest’anno festeggerà i sei anni dalla sua costituzione.

Tra gli ultimi traguardi di Natalizia, ricordiamo la vittoria al Concorso Lirico Internazionale “F. Stabile” che si è tenuto il 6, 7, 8 maggio 2019 al Conservatorio di musica Gesualdo da Venosa di Potenza, grazie alla quale vestirà i panni della protagonista Violetta Valery nell’Opera “La Traviata” di Giuseppe Verdi.

Abbiamo incontrato Natalizia Carone per scambiare quattro chiacchiere con lei su questa nuova e originale avventura artistica e sui programmi futuri.

Come nasce la tua partecipazione all’evento “Art&Science”, quale sarà il tuo ruolo e cosa canterai il 2 Giugno?

Sono stata invitata come solista ospite dal Direttore Artistico dell’Orchestra Metropolitana di Bari, il M’ Renzi. Un invito giuntomi nell’uggioso pomeriggio del 25 aprile e che mi ha donato una duplice gioia: non solo quella di poter cantare nel meraviglioso Teatro Petruzzelli ma anche di poter cantare la splendida musica di Ennio Morricone, che io adoro, accompagnata dall’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana di Bari, diretta dal M’ Pompeo.

Scienza, arte, musica, danza e poesia, per regalare emozioni. Questa, in sintesi, la ricetta del format scientifico-culturale del nuovo evento cui ti accingi a partecipare. Come pensi di affrontarlo?

Avevo già sentito nominare Art&Science e sono lusingata di prender parte a questo evento che vede in sinergia diversi campi tra cui alcuni di cui mi occupo attivamente, essendo per mia natura poliedrica e versatile negli interessi, dato che sono laureata in Psicologia e mi occupo anche di Mediazione Artistica, Comunicazione…e seguo gli studi di mio marito nell’ambito della “Musica Aurea” (ma questa è un’altra storia…).

Quali sono i tuoi progetti futuri e, soprattutto, cosa ti aspetta questa estate?

Mi attende un’estate abbastanza intensa dato che ho alcuni eventi ancora in programmazione e alcune cose già definite come un altro concerto dedicato a Morricone e a Rota il 19 giugno presso la Basilica di San Nicola a Bari, sempre con l’Orchestra Metropolitana di Bari diretta dal M’ Cellaro, il 28 giugno sarò impegnata a Potenza in una produzione del Conservatorio con La Traviata, in cui vestirò i panni della protagonista Violetta Valery. A luglio sarò ospite per un Concerto al Mazurski Festiwal Operowy Belcanto, in Polonia. L’opera mi vedrà ancora in un ruolo da protagonista, Giulietta ne I Capuleti e i Montecchi di Bellini a fine agosto, la prima produzione operistica a cura del Festival Opera de Mari che riapre, così, una tradizione esistente decenni fa, che risale alla storica e rinomata banda di Acquaviva. E poi, al di là di altri concerti in via di definizione, spero di avere la conferma della mia partecipazione ad un’altra produzione lirica prevista a inizio settembre. Infine, con l’autunno tante altre cose in cantiere!

“Art&Science”al Petruzzeli. Intervista al soprano Natalizia Carone

“Art&Science”al Petruzzeli. Intervista al soprano Natalizia Carone

Potrebbero interessarti anche...

Shares