Ortopedia 3D, la Startup acquavivese finalista di due competizioni digitali

Shares

La startup innovativa acquavivese Ortopedia 3D è tra le finaliste di due maratone digitali italiane: DigithON, dal 5 all’8 settembre a Bisceglie e Heroes Meet in Maratea dal 19 al 21 settembre a Maratea.

In entrambe le competizioni Ortopedia 3D gareggerà con altre 100 start up (DigithON) e 50 start up (Heroes Meet in Maratea) di tutta Italia che mostreranno i loro progetti e idee imprenditoriali ad un pubblico di investitori ed esperti.

Ortopedia 3D Startup acquavivese

Ortopedia 3D, la Startup acquavivese finalista di due competizioni digitali

L’apertura di DigithON è prevista giovedì 5 settembre alle ore 19:00 con gli interventi del fondatore Francesco Boccia, neo Ministro per gli Affari Regionali, del presidente dell’associazione DigithON Letizia D’Amato e del giornalista biscegliese di Sky Mattia Giuramento in largo Castello a Bisceglie.

DigithON 2019 Francesco Boccia

DigithON 2019, il programma completo – fonte: www.bisceglieviva.it –  nella foto: Francesco Boccia, fondatore di DigithON e Ministro per gli Affari Regionali –

Heroes meet in Maratea, giunto quest’anno alla sua quarta edizione, partirà invece il 19 settembre 2019 al Grand Hotel Pianeta Maratea. Heroes, con più di 2000 partecipanti e 200 speaker da tutto il mondo, è il festival dell’innovazione più importante del Sud Italia.

Il progetto Ortopedia 3D – finalista nelle due importanti maratone digitali – nasce sei anni fa dall’esperienza professionale del Dott. Lelio Leoncini di sperimentare un nuovo processo di fabbricazione digitale di manufatti ortopedici grazie alle nuove tecnologie 4.0.

Con l’ausilio di un team di specialisti altamente professionali quali tecnici ortopedici, fisici dei materiali, architetti, tecnici informatici e modellatori, Ortopedia 3D è riuscita a raggiungere alti livelli nel settore delle tecnologie digitali ortopediche.

Il dott. Lelio Leoncini, Exposanità 2016 a Bologna nel Quartiere Fieristico.

La startup pugliese produce manufatti ortopedici su misura quali corsetti, plantari, invasi per protesi, protesi ed ortesi stampati in 3D.

La rivoluzione del sistema di fabbricazione digitale parte dalla scansione tridimensionale del paziente, rapida e precisa, per ottenere un modello digitale su cui effettuare le dovute correzioni ortopediche mediante l’uso di software di modellazione.

Il file, quindi, è pronto per esser stampato in 3D.

Exposanità 2018 video presentazione del Dott Lelio Leoncini

I nuovi device 4.0 sono più ergonomici, leggeri, resistenti ed esteticamente migliori, personalizzabili in base alle esigenze e ai gusti del paziente con colori e texture funzionali differenti, migliorando anche la traspirazione.

Il nuovo processo digitale di Ortopedia 3D, in confronto al metodo classico maggiormente utilizzato (artigianale e manuale) riduce i costi di produzione ed aumenta la produttività delle officine ortopediche.

Ortopedia 3D Startup acquavivese

Riduce inoltre l’impatto ambientale, grazie all’eliminazione dell’uso del gesso e del conseguente smaltimento e alla caratteristica dei nuovi manufatti 4.0 di assumere nuove forme una volta terminato il loro ciclo di vita: grazie al processo di estrusione, possono essere nuovamente stampati in 3D fino a 9 volte.

Ortopedia 3D Startup acquavivese

Dopo anni di ricerca e sviluppo, il team di Ortopedia 3D ha stretto collaborazioni con numerose aziende ed officine ortopediche del settore, facendosi apprezzare in diverse parti del mondo.

Francesco Ciriello, Dottore magistrale in Architettura, tra i fondatori di Ortopedia 3D afferma: “Siamo desiderosi di avviare sempre nuove partnership con aziende ed università italiane, soprattutto del sud Italia, per continuare a crescere sul nostro territorio”

Potrebbero interessarti anche...

Shares