Riqualificazione, pubblicato il bando ex 167: più luci, telecamere, verde e attenzione a giovani e sociale

Shares

In progetto la realizzazione di un parco attrezzato che include percorsi pedonali e ciclabili, un campo sportivo polifunzionale, uno chalet ricreativo, ampie aree verdi e giochi per bambini.

Prevista, inoltre, la riqualificazione a verde dei margini stradali di viale della Repubblica ed il completamento della strada alle spalle della Scuola dell’Infanzia “N. Capozzo”.

 

bando di riqualificazione ex 167

Il bando “Sistemazione aree a verde e parco attrezzato tra via Colaninno e via Tateo“ del Comune di Acquaviva rientra nell’ambito del “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie” di cui al D.P.C.M. 25 maggio 2016 ed è stato finanziato per un importo totale di progetto pari a € 622.000,00.

L’intervento mira alla valorizzazione di uno spazio urbano inutilizzato ma potenzialmente in grado di fungere da luogo di aggregazione civica e di socialità per l’intero quartiere, avviando un processo di riqualificazione del paesaggio urbano nella periferia nord della Città, attivando iniziative di socializzazione per i più giovani, incrementando le condizioni di vivibilità e di sicurezza del quartiere e i servizi collettivi per i cittadini.

L’intervento, inoltre, permetterà di riqualificare dal punto di vista estetico le diverse parti del quartiere (via della Repubblica, strade locali, plesso scolastico, parcheggi e aree verdi), rendendo l’intera area appetibile per nuovi investimenti edilizi.

Le soluzioni progettuali previste sono volte a limitare il consumo e la impermeabilizzazione dei suoli e, sempre in chiave di sostenibilità ambientale, a favorire il risparmio energetico attraverso il recupero delle acque piovane e la produzione di energia da fonti rinnovabili.

L’area destinata a parco urbano attraversa la zona ex 167 e, superando via della Repubblica, affianca la Scuola dell’Infanzia “N.Capozzo” e si connette a via Roberto Colaninno e via Giovan Giuseppe Tateo.

bando di riqualificazione ex 167 aree interessate dall'intervento

bando di riqualificazione ex 167 aree interessate dall'intervento

Oggetto dell’intervento di riqualificazione è un parco urbano attrezzato a servizio dell’intera comunità ed in particolare delle generazioni più giovani. Il parco sarà caratterizzato dalla presenza di una pista ciclo pedonale che lo attraversa in tutta la sua lunghezza, e da diversi accessi per renderlo fruibile e facilmente accessibile da parte di tutti i residenti e non del quartiere.

All’interno del parco saranno realizzati un campo sportivo polivalente, un orto urbano didattico, uno chalet in legno e una piccola area scoperta pavimentata per attività di socializzazione, oltre a vari percorsi ed aree attrezzate per il tempo libero.

bando di riqualificazione ex 167

Il percorso ciclo pedonale, attraversando in sicurezza via della Repubblica, prosegue a lato del plesso scolastico fino a via Tateo, dove si provvederà anche al completamento della stradina di collegamento tra via Colaninno e via Tateo.

Le aree verdi saranno caratterizzate sia dalla sistemazione con prato verde che dalla presenza di essenze arboree e arbustive, per le quali sarà realizzato un funzionale impianto di irrigazione con recupero delle acque piovane.

Tutte le aree saranno ampiamente illuminate nelle ore notturne; grazie alla realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura della scuola, l’opera è autosufficiente dal punto di vista energetico. La struttura, inoltre, prevede la realizzazione di un intervento per il recupero delle acque piovane, che consentirà, di fatto, l’autonomia dell’opera.

Pista ciclopedonale

La pista ciclo pedonale è stata progettata in modo da essere utilizzabile sia da pedoni (anche con difficoltà motorie) che dai ciclisti. Essa è caratterizzata da una larghezza di 2,50 metri, oltre ai due cordoli laterali di protezione e separazione dalle aree verdi. La lunghezza complessiva del percorso è di 521,90 metri. Il primo tratto si sviluppa a nord di via della Repubblica ed è lungo 437,40 metri, mentre il secondo, dopo aver attraversato via della Repubblica, costeggia il plesso scolastico e termina in via Tateo, per una lunghezza di 84,50 metri.

bando di riqualificazione ex 167 pista ciclo pedonale

La larghezza prevista permette il passaggio in sicurezza di due ciclisti sui due sensi di marcia. Le pendenze longitudinali della pista sono state mantenute sempre al disotto dell’1,5%.

Chalet in legno

Sarà montata, in prossimità del campo sportivo polifunzionale, una struttura in legno costituita da elementi portanti (pilastri e travi) in legno lamellare, copertura con tavolato rifinito superiormente con guaina ardesiata protettiva e impermeabilizzante, pareti con telaio in travetti di legno lamellare, coibentazione e finitura con doghe in legno da 3 cm, pareti divisorie interne in cartongesso, con porta d’ingresso, porte interne e infissi.

bando di riqualificazione ex 167 chalet in legno

Tale struttura potrà essere utilizzata per le varie attività ludico ricreative e di socializzazione da svolgere nel parco, ed eventualmente potrà essere messa a esclusivo servizio delle attività del plesso scolastico.

Saranno presenti anche i servizi igienici. Internamente la struttura prevede uno spazio ristoro, un piccolo locale di servizio e i WC accessibili anche ai diversamente abili, il tutto con pavimentazioni in gres porcellanato e rivestimenti (per i soli WC) in ceramica. La struttura è progettata con la copertura ad “onda”, in modo da integrarsi esteticamente nel contesto dell’area a verde.

Campo sportivo polifunzionale scoperto

Nella estremità settentrionale del parco sarà costruito un campetto polivalente avente misure 34,00 x 18,00 metri. E’ prevista la realizzazione delle linee di campo e la predisposizione delle due porte.

bando di riqualificazione ex 167 campo sportivo polifunzionale

È stata predisposta la realizzazione della rete zincata plastificata di protezione intorno al campo con due cancelli. Intorno al campetto si realizza una rete di raccolta delle acque meteoriche.

Orti urbani didattici

Il progetto di riqualificazione prevede la realizzazione di un orto urbano didattico, finalizzato soprattutto all’avvicinamento dei bambini e in particolare degli alunni della scuola dell’Infanzia, alle attività legate alla terra e alle tradizioni locali.

bando di riqualificazione ex 167 orti urbani didattici

Aree verdi dotate di manto erboso ed essenze arboree e arbustive

Particolare attenzione è stata posta alla riqualificazione delle aree verdi, in modo da qualificare esteticamente e paesaggisticamente l’intervento, differenziando e caratterizzando le diverse parti del parco.

Per tutte le aree non occupate dai percorsi, dal campo sportivo e dalla strutture di servizio, è prevista la formazione di tappeto erboso, comprensiva di fornitura di seme in quantità idonea, preparazione meccanica del terreno (pulizia, spietramento, fresatura e rastrellatura); concimazione di fondo.

Saranno messe a dimora inoltre diverse essenze ed in particolare: n. 8 Phoenix (palma), n. 8 Chamaerops (palma), n. 21 Quercus Ilex (leccio), n. 14 Platanus Acerifolia, n. 35 Olea Europea, n. 4 Cedro Libanus, n. 71 Cupressus Arizonica, n. 2 Albizia Julibrissin, Rosea, n. 3 Prunus Pissandri Nigra, n. 1 Magnolia Grandiflora, n. 22, Lagerstroemia Indica, n. 137 Nerium Oleander, n. 97 Buxus, n. 5 Tilia Tomentosa e n. 235 , Pittosporum Tobira per siepe.

 

Fornitura di elementi di arredo urbano

Per rendere immediatamente fruibile il parco in tutte le sue parti è prevista la fornitura e l’installazione di diversi elementi di arredo urbano. In particolare saranno posizionate: n. 8 panchine in conglomerato cementizio armato; n.4 cestini porta rifiuti con una capacità 30 litri; n.1 struttura gioco costituita da una carrozza da scalare e con diverse combinazioni di gioco, altalena, bilico, dondolo a molla, funivie, attrezzi per arrampicata e ginnastica; n. 1 struttura per esercizi atletici “Braccio di ferro” in legno di pino impregnato.

bando di riqualificazione ex 167 struttura di gioco per bambini

La struttura gioco sarà posizionata nell’area limitrofa al plesso scolastico, su una pavimentazione realizzata con corteccia di conifera, priva di sostanze organiche diverse dalla corteccia e da prodotti inquinanti e tossici di qualunque tipo.

bando di riqualificazione ex 167 attrezzi fitness

Completamento della strada tra via Colaninno e via Tateo

Il completamento della strada contribuisce alla riqualificazione dell’area; infatti l’intervento di completamento della stradina collegherà via Colaninno a via Tateo, che attualmente si presenta come un vicolo cieco, accessibile solo da via Colaninno, senza  alcuna funzione, se non quella di area di sosta e di raggiungimento  delle abitazioni esistenti.

bando di riqualificazione ex 167

La stradina oggetto di intervento posta alle spalle del plesso scolastico. Il progetto ne prevede il completamento fino a via Tateo, per un tratto di circa 46 metri.

Pubblica illuminazione

bando di riqualificazione ex 167 impianto di illuminazioneTutte le aree progettate saranno fruibili anche in orario serale e notturno, grazie all’impianto di illuminazione costituito da pali alti (3 metri) e paline basse (1 metro) uniformemente distribuite lungo tutti i percorsi e gli spazi pedonali.

Per i pali alti è stata prevista la fornitura ed installazione di elementi illuminanti LED tipo Paul System con diffusori in policarbonato ad alta trasparenza.

La tecnologia LED ridurrà i consumi e i cicli di sostituzione e manutenzione, con ovvi benefici in termini di risparmio economico per l’amministrazione comunale.

Sono previsti n.18 pali alti (che serviranno la pista ciclopedonale e l’accesso al plesso scolastico) e n. 19 pali bassi (per gli altri percorsi pedonali e l’area antistante il punto ristoro).

Impianti elettrico e di videosorveglianza

bando di riqualificazione ex 167 impianto di videosorveglianzaL’impianto elettrico è realizzato per servire il punto ristoro, l’impianto di irrigazione e l’impianto di illuminazione del parco. Per garantire la sicurezza dei beni comunali e dei fruitori del parco è stata anche progettato un impianto di videosorveglianza composto da: n° 5 telecamere a colori per esterno 720p; da unità di videoregistrazione e gestione immagini da telecamere IP a 16 canali; da modem BPL in cassetta IP56; da Switch da 6 porte; da filtro antidisturbo. L’impianto sarà collegato a quello già esistente nel territorio comunale.

Impianto fotovoltaico

Per ridurre i costi derivanti dal funzionamento dell’impianto di illuminazione e di irrigazione e per contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera, è stato previsto un impianto fotovoltaico di 3,00 kW/p da posizionare sulle coperture piane del plesso scolastico di via della Repubblica. I pannelli sono in silicio policristallino da 250 W, composti da 60 celle di silicio collegate in serie.

bando di riqualificazione ex 167 impianto fotovoltaico

Impianto di recupero delle acque meteoriche e di irrigazione

Per garantire la regolare crescita e vitalità del prato erboso e di tutte le essenze arboree e arbustive di cui è prevista la piantumazione, è stato progettato un impianto di irrigazione per le aree verdi.

Per il corretto ciclo delle acque ed evitare sprechi, l’impianto di irrigazione è collegato a un sistema di raccolta delle acque meteoriche.

Le acque meteoriche raccolte sul campo sportivo saranno convogliate, attraverso 4 caditoie agli angoli del campo, mentre le piogge cadute sulla copertura dello chalet saranno raccolte attraverso i canali pluviali e i relativi pozzetti.

bando di riqualificazione ex 167 impianto di irrigazione

Opere complementari

Lungo il perimetro del Parco e in corrispondenza del prolungamento della stradina cieca fino a via Tateo saranno realizzati alcuni piccoli muretti di confinamento e contenimento con altezza complessiva inferiore al metro.

Lungo via della Repubblica è prevista la sistemazione di alcune fasce laterali la carreggiata da adibire a parcheggi.

Sempre in via della Repubblica è prevista la necessaria segnaletica di sicurezza sia in corrispondenza dell’attraversamento pedonale antistante la scuola (per il quale saranno realizzate strisce pedonali rialzate e colorate) sia in corrispondenza dell’attraversamento della pista ciclopedonale.

Le domande di partecipazione alla gara dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12:00 del 29 gennaio 2018.

Il disciplinare di gara contenente le norme integrative del bando, le modalità di partecipazione alla gara, le modalità di compilazione e presentazione dell’offerta, i documenti da presentare a corredo della stessa, le procedure di aggiudicazione dell’appalto, nonché il bando di gara e tutta la documentazione attinente il progetto di riqualificazione sono visionabili sul sito internet del Comune di Acquaviva.

Progetto di riqualificazione – viste prospettiche – RENDER

 

Potrebbero interessarti anche...

Shares