Sudest barese o Terre di Murgia? Il dilemma del Gal

Shares

Restare nel Gal Sud Est Barese o approdare al Terre di Murgia ?  È il dilemma che sta affrontando in questi giorni l’amministrazione comunale.GAL SEB 333

A esplicitare i dubbi è stato, nel corso dell’ultimo incontro organizzato dal Gal Seb ad Acquaviva, lo stesso sindaco Davide Carlucci, esprimendo riconoscenza per tutto ciò che il Gal ha dato alla città in questi anni ma esprimendo perplessità per la collocazione di Acquaviva in un’aggregazione che abbraccia il mare (Mola e, molto probabilmente, anche Polignano) ma appare “innaturale” per un Comune come il nostro ai piedi della Murgia.

D’altro canto è proprio la sinergia con la costa l’argomento forte dei sostenitori del mantenimento dello status quo, tra i quali si è pubblicamente dichiarato il vicesindaco Luca Dinapoli. Approfondire il legame con la Murgia, verso cui ci porta la nuova collocazione del Miulli e altre prospettive di sviluppo in quella direzione (compresa la prospettiva di Matera Capitale della cultura 2019) o puntare a intercettare una parte dei ricchi flussi turistici arridono alle località balneari? Su questo si arrovellano gli amministratori. Che possono partire però da un dato positivo:

Acquaviva è stato il secondo Comune dopo Conversano, per finanziamenti alle strutture private: circa due milioni di euro per realizzare strutture ricettive, agriturismi, per acquistare macchinari per agro-alimentare e per creare lavoratori di pasta artigianale.

Potrebbero interessarti anche...

Shares