Sviluppo Urbano Sostenibile: dal centro storico ai quartieri di San Domenico e San Francesco

Shares

L’8 febbraio 2019 a Palazzo De Mari si è tenuto un importante incontro sulle modalità di utilizzo dei finanziamenti regionali, pari a 2,5 milioni di euro, ottenuti dal Comune di Acquaviva per il progetto SISUS, Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile.

Sono stati presentati i progetti di rigenerazione urbana che riguardano il centro storico e i quartieri San Domenico e San Francesco, alla presenza del Sindaco Davide Carlucci, dell’Assessore all’urbanistica, Venturina Caporusso, del Dirigente UTC Erminio D’Aries, degli architetti di supporto al RUP G. Lubisco e P. Pirro e dei progettisti incaricati.

Incontro sul progetto di Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile

Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile: cosa prevede il progetto di Acquaviva

Nella fattispecie, i lavori nel centro storico riguarderanno il recupero degli immobili dismessi di proprietà comunale in via Francesco Pepe, in piazza Zirioni, Estramurale San Pietro e in via Squicciarini, che saranno adibiti ad alloggi temporanei e spazi associativi. Verrà inoltre rinnovata la fogna bianca e la pavimentazione in via Corso con rivalorizzazione dei due pozzi lì presenti, che rientrano nel percorso dei “Pozzi parlanti”. Di nuova pavimentazione verrà dotata anche via Francesco Pepe.

Assumerà un volto del tutto nuovo piazza San Francesco, che diventerà completamente pedonale e vedrà il rinnovo della pavimentazione, l’ampliamento delle aree verdi (senza togliere gli alberi esistenti) e dell’area ludica per bambini e la risistemazione degli arredi urbani.

Incontro sulla Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile

Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile: cosa prevede il progetto di Acquaviva

Nuova veste anche per l’ex macello comunale, che vedrà diventare lo spazio interno soppalcato e polifunzionale, mentre lo spazio esterno, con l’eliminazione della recinzione in via Togliatti, diventerà quasi una “piazza” per il quartiere che non ha spazi di aggregazione, dato che verrà dotato di spazi per la socialità, di aree giochi, di zone verdi.

Nasceranno nuove aree verdi prossime alla Lama Cimarosa e lungo via Schiapparelli che sarà collegata a piazza Vittorio Emanuele da una pista ciclabile che correrà lungo l’intera via Maselli Campagna.

Si ricorda che i progetti hanno visto la partecipazione della cittadinanza in tutte le fasi di sviluppo, dalle iniziali “passeggiate esplorative”, alla condivisione delle possibili destinazioni d’uso e dei progetti in via di sviluppo.

incontro sulla Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile

Strategia Integrata di Sviluppo Urbano Sostenibile: cosa prevede il progetto di Acquaviva

Per quanto riguarda i tempi di avvio dei lavori, l’Assessore Caporusso indica come linea generale il “festina lente”, affrettarsi lentamente, ovvero dovranno trascorrere i mesi necessari per l’affidamento di tutti i bandi, secondo i consueti, seppur lunghi, tempi delle macchine amministrative necessari a procedere con precisione e conformità.

Potrebbero interessarti anche...

Shares