“Tthorac” dipinge la musica. Improvvisazioni e giochi di colore a ritmo jazz nel Club 1799

Shares

Giuseppe Netti

JAZZ SET 2016 – dal 27 al 30 Dicembre. Esposizione di improvvisazioni e giochi di colore a ritmo jazz nel Club 1799.

di Isabella Carbone

Veramente in gamba Giuseppe Netti. Barcamenandosi tra mille difficoltà è riuscito ad organizzare quattro serate memorabili con un’affluenza di pubblico sorprendente a dispetto del clima gelido. Vittorio Racano, in arte Tthorac, ci ha creduto da subito. In pochi giorni, lavorando senza interruzione, ha gettato su carta e su tela diverse opere, catturando il momento di gioco e creatività, ma anche di profonda professionalità, che lo ha unito al suo amico Giuseppe in questa iniziativa. Improvvisazione, informalità, divertimento, tratto sincopato e colori in polifonia, proprio come nel jazz. Sono anche da sempre i tratti distintivi della pittura di Vittorio Racano.

Vittorio Racano, in arte Tthorac,

Queste opere, nate come si diceva per gioco, non smentiscono comunque la sua capacità di parlare attraverso il colore ed un segno incisivo e consistente anche quando la rappresentazione torna ad essere figurativa o quando assume ironicamente l’aspetto del disegno infantile. Vittorio, come spesso è capitato di dire, è impastato di espressionismo, di quella cultura del 900 che ha cercato di rendere visibili i moti interiori parlando direttamente all’animo dell’osservatore. Ma è anche un personaggio fortemente calato nella nostra realtà, con una vita vissuta intensamente che ha amplificato le sue capacità di percezione e di narrazione.

 Nelle foto le serate dei concerti di Bruno Montrone e Maurizio Quintavalle e di Antonio Trinchera Next Move Sextet

Potrebbero interessarti anche...

Shares