UTC AL LAVORO: OPERE PER 31 MILIONI

Shares

 

1465371536412.jpg-comune_acquaviva_delle_fontiUTC AL LAVORO: OPERE PER 31 MILIONI – COMUNICATO STAMPA – 

Sono 27 (per un totale di 30.991.747,75€ fra fondi regionali e comunali) le opere pubbliche a cui il Comune di Acquaviva delle Fonti sta lavorando nelle ultime settimane.

Le opere in questione vanno da interventi di manutenzione e adeguamento di diverse strutture scolastiche, opere riguardanti la manutenzione di fogna bianca e strade, sistemazione, valorizzazione e ripristino di aree e servizi urbani, fino a lavori di smaltimento per l’amianto e messa in sicurezza della discarica Tufarelle comprendendo la sistemazione del Teatro Comunale.

La maggior parte delle opere, progetti o interventi in questione risulta o completato, o in fase di ultimazione, con vincitori d’appalto già definiti e progetti esecutivi approvati.

In particolare il Comune è impegnato in interventi al patrimonio scolastico, nella fattispecie con nuovi infissi e bagni per la scuola “Aldo Moro”, i cui lavori sono stati ultimati e attendono collaudo. Ultimati anche i lavori di manutenzione straordinaria per la scuola materna di via Trento. È in corso di esecuzione, invece, l’adeguamento alla ex scuola di Via De Sanctis per l’abilitazione a centro per l’impiego. Aperta la gara d’appalto, con 214 domande, per la manutenzione della palestra della scuola “Giovanni XXIII”. Inoltre entro dicembre è prevista la fine dei lavori per la riqualificazione degli edifici delle scuole: “Collodi”, “Lucarelli” e “De Amicis”.

Ultimati e in fase di collaudo sono i lavori per l’impianto di affinamento delle acque reflue e entro la fine dell’anno è previsto un ulteriore finanziamento di 2.000.000,00€ per l’ampliamento della stessa rete nella zona settentrionale del territorio acquavivese. Oltre a questo è anche previsto un ampliamento della rete fognaria. Attendono ultimazione, invece, i lavori di manutenzione della fogna bianca. È in attesa per una gara di progettazione esecutiva il ripristino del serbatoio idrico della Zona PIP e la bonifica dell’area a servizi Zona PIP. Per la mitigazione del rischio idrogeologico sono in corso attività di progettazione degli interventi finanziati con 5.000.000,00 sul corso della lama Torre Cimarosa (lama Giustino). Inoltre è in fase di adeguamento il progetto di risoluzione dell’allagamento di Pazza Kennedy con un progetto che vede la realizzazione di vasche di laminazione per la raccolta delle acque.

Quest’ultimo progetto rientra in un contratto di quartiere per la riqualificazione dell’estramurale, per la precisione del lato rivolto al centro storio che comprende il tratto di strada dalla suddetta Piazza Kennedy fino a Via caduti di tutte le guerre.

Sono aperte le gare d’appalto per i lavori per la sistemazione di strade interne ed esterne cui, fin ora, sono pervenute più di 100 domande. Mentre sono già completati i lavori per 150.000,00 per la sistemazione di strade. Il Comune è poi impegnato nell’acquisizione di aree per la realizzazione di un collegamento tra la SP 75 Acquaviva-Casamassima e la SP 83 Acquaviva-Adelfia con la realizzazione di un rondò all’incrocio della SP per Adelfia. Prevista la rielaborazione e stipula dei progetti esecutivi per la sistemazione di Piazza Castellaneta in area da destinarsi a parcheggio. Sempre per lo stesso fine sono in corso le procedure per completare il trasferimento dell’area ex INES in favore del comune.

Per quanto concerne i beni culturale sono stati appaltati e in fase di avvio i lavori inerenti la riqualificazione e valorizzazione del sistema museale finalizzati all’allestimento del “Museo del Territorio” nel piano ammezzato dell’area nord di Palazzo De Mari. Sono in procinto di iniziare i lavori di restauro della cantoria e della cassa d’organo della chiesa di Santa Chiara. In più il comune è in attesa di conferma dei finanziamenti regionali per la realizzazione dei Laboratori Urbani (progetto regionale di Bollenti Spiriti). Sono poi in corso le procedure per l’avvio dei lavori di completamento del Teatro Comunale “S. A. Luciani”.

Sono stati appaltati i lavori per la realizzazione di aree ludiche e la manutenzione di quelle esistenti. Recuperate poi per la fruizione collettiva l’area dell’ex Mattatoio, dove è in corso un progetto partecipato con i residenti per l’individuazione della migliore destinazione d’uso, e l’ex plesso Ippolito del vecchio istituto “Chiarulli” che diventerà la “Casa delle Associazioni” a seguito di un bando pubblico.

Assegnata la gestione dell’impianto sportivo “Giammaria” alla associazione Amatori Atletica Acquaviva e completato il rifacimento del manto del campo di calcio. Ripristinata la fruizione della palestra dell’impianto sportivo “Tomaso Valeriano”, è stata ristrutturata ed affidato al corpo forestale dello stato l’ex alloggio del custode per garantire il presidio dell’impianto ed evitare eventuali atti vandalici che lo avevano distrutto in passato.

Previsto anche un lavoro di manutenzione e espansione del cimitero comunale.

Si prevede una messa in sicurezza e ripristino ambientale della ex discarica Tufarelle, i cui lavori attendono progettazione esecutiva e il bando. Sempre sul settore ambientale, sono in fase di erogazione, da parte della regione, i finanziamenti per lo smaltimento dell’amianto. Sta per essere stipulata una convenzione con la società CITELUM per un Project Financing che riguarda gli impianti di pubblica illuminazione (per 9.000.000,00). Infine, è stato aggiudicato l’appalto per i lavori per la manutenzione degli impianti termici delle strutture comunali. Ad occuparsi di tali lavori sarà Euroklima, una ditta acquavivese.

Potrebbero interessarti anche...

Shares